AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Virginia Raggi rischia il processo per abuso d’ufficio e falso. Procura chiude indagini su nomine

ROMA – Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, rischia un processo per abuso d’ufficio e falso. La Procura di Roma ha chiuso le indagini e notificato al primo cittadino un avviso di fine indagine, atto che solitamente prelude ad una richiesta di rinvio a giudizio da parte dei pm. L’inchiesta della Procura di Roma riguarda le nomine di Salvatore Romeo e di Renato Marra: Raggi risponde di abuso d’ufficio per la nomina di Romeo, il suo ‘fedelissimo’, a capo della segreteria, nell’agosto dell’anno scorso. L’accusa di falso è invece relativa alla nomina a capo del dipartimento Turismo del Campidoglio di Renato Marra, fratello di Raffaele (successivamente revocata).

La Procura di Roma (pm Francesco Dall’Olio e l’aggiunto Paolo Ielo) ha invece chiesto l’archiviazione dell’indagine in cui Raggi  era accusato di abuso d’ufficio sia sulla nomina di Renato Marra che su quella dell’ex capo di gabinetto Carla Raineri.

20 giugno 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988