AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

25 aprile, Bologna mette sul web 20.000 biografie di partigiani

Partigiani BOLOGNA – In occasione del 70esimo anniversario della Liberazione di Bologna (21 aprile) e d’Italia  (25  aprile) dal nazifascismo, il Museo civico del Risorgimento di Bologna (che è parte dell’Istituzione musei) ha “notevolmente implementato i contenuti dello scenario sulla Resistenza all’interno del portale“: da domani, infatti, oltre ai nomi e alle storie dei caduti partigiani sono disponibili “anche le biografie dei partigiani dell’area metropolitana bolognese- spiega una nota- che sono sopravvissuti alla guerra”.

A partire da domani, dunque, oltre alle 2.200 biografie dei partigiani di Bologna e provincia morti in combattimento, si potranno consultare anche quelle degli oltre 15.000 partigiani che a vario titolo  parteciparono alla lotta e dei 1.900 che, provenienti da altre parti d’Italia (e non solo) operarono sul territorio bolognese: “Viene così a completarsi- si legge nella nota- il quadro della Resistenza bolognese e dell’area metropolitana, con circa 20.000 schede complessive”. L’operazione è stata eseguita con la collaborazione di numerosi Comuni dell’area metropolitana, dell’Anpi e di altri enti sia pubblici che privati. “Si è voluto così ricordare e rendere omaggio ai tanti combattenti che con il loro impegno nella lotta- recita la nota, diffusa dal Comune di Bologna- contribuirono alla liberazione di Bologna e del territorio metropolitano e che si sacrificarono per riconquistare la libertà e l’indipendenza nazionale”.

di Maurizio Papa

20 aprile 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988