Il Papa scrive ai Movimenti per la Casa di Roma, e li incoraggia – FOTO

ROMA – La risposta è arrivata subito, quattro giorni dopo la lettera che gli ha inviato “La Comunità di Action, Diritti in Movimento”. Papa Francesco non ha perso tempo per replicare all’istanza di uno tra i più rappresentativi movimenti per il diritto all’Abitare della Capitale che il 2 agosto gli chiedevano, dopo avere effettuato un’occupazione a due passi dalla residenza estiva di Castelgandolfo, di “dedicarci un po’ del Suo tempo per ascoltarci, con un incontro alla sua presenza, per informarla della condizione di molte centinaia di nuclei familiari in ‘emergenza abitativa’ che rappresentiamo”.

Il Pontefice ha risposto il 6 agosto attraverso Monsignor Peter Wells che ha inviato la missiva a una suora, che aveva svolto il ruolo di tramite: “Con la cortese lettera del 2 agosto corrente, Ella ha trasmesso al santo padre la missiva con cui la ‘Comunità Action diritti in movimento’ mette in luce un rilevante problema sociale, domandando pari tempo il suo aiuto. Il Sommo Pontefice, avendo a cuore quanto Gli è stato fatto conoscere, invia una parola di paterna comprensione e di vivo incoraggiamento e, mentre assicura il suo costante ricordo nella preghiera, di cuore imparte la Benedizione Apostolica, in auspicio di ogni desiderato bene- si legge- Nell’assicurare la spirituale partecipazione di Sua Santità alla preoccupante questione evocata, mi premuro di significarLe che Egli, non cessando mai di promuovere i valori della giustizia e della solidarietà, più volte ha richiamato l’attenzione degli organi competenti in favore delle fasce più deboli della società”. L’agenzia Dire è venuta in possesso delle due lettere e, secondo quanto apprende, sono in corso dei colloqui per concretizzare l’incontro tra Papa Francesco e i Movimenti.

di Marco Tribuzi – Giornalista professionista

19 Ott 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»