Corruzione, Di Battista: “La Lega si ripulisca un po’ col M5s”

Dopo l'accusa di corruzione al sottosegretario Siri, Di Battista ricorda che Marcello De Vito venne cacciato nel giro di poche ore
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Abbiamo una concezione del tutto diversa del tema della legalità, però mi auguro che il Carroccio possa ripulirsi un po’ seguendo l’esempio del Movimento“. Così Alessandro Di Battista, intervistato dal ‘Fatto Quotidiano’.

“Quando mai il Movimento ha difeso un proprio esponente indagato per corruzione o per altri reati gravissimi? Marcello De Vito lo abbiamo cacciato nel giro di poche ore“, dice Di Battista a chi gli ricorda un recente caso giudiziario che ha interessato il M5s.

LEGGI ANCHE:

Siri accusato di corruzione, Di Maio: “Si dimetta”. Salvini: “Resti”, ma Toninelli ritira le deleghe

Accusa di tangente a Siri, ecco l’emendamento ‘incriminato’ che estendeva gli incentivi per l’eolico

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

19 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»