Decreto fiscale, Centinaio: “Manina? Mia non era, non c’ero”

ROMA – “Non lo so, io ero a casa quindi la mia non era“. Risponde così il ministro alle Politiche agricole ed esponente della Lega, Gian Marco Centinaio, arrivando a un convegno sulla filiera agroalimentare, a chi gli chiede della ‘manina’ che avrebbe manipolato il testo del decreto fiscale come detto dal vice premier e leader M5S Luigi Di Maio.

SALVINI AL POSTO DI JUNCKER? “ALMENO NON BEVE”

In Europa ”Matteo Salvini al posto di Juncker? Almeno non beve..”. Risponde così il ministro delle Politiche agricole Centinaio a una domanda durante un convegno sulla filiera agroalimentare.

“TRA LEGA E M5S ANCORA FIDUCIA”

“Ci mancherebbe altro, come il Movimento 5 stelle gode della fiducia della Lega”. Risponde così Gian Marco Centinaio a chi gli chiede se il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, goda ancora della fiducia M5s.

Leggi anche: 

Conte: “La manovra è bella. La controllerò articolo per articolo”

Di Battista: “Porcate pro-evasori non passeranno, grazie Luigi”

Ti potrebbe interessare anche:

18 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»