AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE SPORT

Ivan Zaytsev fuori dalla Nazionale di pallavolo per la marca delle scarpe

ROMA – Ivan Zaytsev è stato momentaneamente escluso dalla Nazionale italiana di pallavolo. La decisione drastica di revocare la convocazione dello Zar, eroe sul campo di volley e amatissimo dal pubblico, è arrivata dalla Federazione italiana pallavolo (Fipav).

Tutto ruota intorno a una questione che con la pallavolo non ha nulla a che fare. 

Al centro del braccio di ferro tra il campione della pallavolo e la federazione c’è infatti un paio di scarpe da ginnastica.

LA QUESTIONE DELLE SCARPE

Zaytsev ha  firmato un contratto con uno sponsor che prevede che indossi una certa marca di calzature durante le partite da pallavolo. Ma la Nazionale ha un’esclusiva con un’altra marca, la Mizuno Italia.

La Fipav sostiene di essersi impegnata per dirimere la questione, incaricando l’azienda di realizzare delle scarpe idonee per lo Zar, il quale, in un primo momento, avrebbe sostenuto- ricostruisce la Fipav- di non poter indossare altre scarpe all’infuori di quelle dello sponsor per un problema al piede.

L’azienda, “su esplicita richiesta di Zaytsev- scrive la Fipav-, ha fatto arrivare dal Giappone due modelli di scarpe da basket, che sono state provate durante gli allenamenti del 15 e 16 luglio 2017. L’atleta dopo l’utilizzo, ha manifestato ancora difficoltà funzionali.  Per uno dei due modelli ha riferito problematiche relative all’intersuola. Lo staff azzurro ha, quindi, prospettato la possibilità, di concerto con l’azienda e con il fisioterapista della nazionale, di intervenire sul supporto plantare come già accaduto per altri atleti delle Squadre Nazionali. Anche tale ipotesi è stata scartata da Ivan Zaytsev”. A quel punto hanno proposto allo zar di giocare con le ‘sue’ scarpe coprendo il logo dello sponsor. In questo caso sono subentrati i vincoli contrattuali.

Dunque,  la Fipav “ha ritenuto di revocare la sua convocazione per il collegiale della Nazionale Seniores Maschile in corso di svolgimento a Cavalese”.

 

 

 

18 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988