AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE giovani

Il cinema internazionale è in lutto: addio a George Romero e Martin Landau

ROMA – Lutto nel mondo del cinema. A distanza di poche ore si sono spenti George Romero, 77 anni e Martin Landau 89 anni rispettivamente regista e attore protagonisti della storia del grande schermo.

George Romero, addio al papà dei morti viventi

Il regista nato a New York nel 1940, si è spento ieri nel sonno all’età di 77 anni dopo aver combattuto una breve ma aggressiva battaglia contro un cancro ai polmoni. La sua opera cinematografica ha contribuito a forgiare l’immaginario collettivo delle generazioni occidentali formatesi tra gli anni ’70 e ’80, delle quali è considerato una sorta di “padre spirituale”, accostabile, in questo, alla figura dello scrittore Stephen King Tra le sue opere più famose “La notte dei morti viventi” di cui è stato regista e sceneggiatore. Nel 2012 la Marvel ha contattato Romero per scrivere un fumetto sugli zombi intitolato inizialmente Marvel of the Dead poi modificato in Empire of the Dead uscito per la prima volta nel gennaio 2014.

Martin Landau da Hitchcock all’Oscar

Nato a New York nel 1928, Martin Landau si è spento sabato 15 luglio dopo un breve ricovero al Ronald Reagan Medical Center. La sua carriera si è divisa tra cinema e televisione ma la partecipazione che più di tutte lo ha portato al successo è stata quella alla serie tv di fantascienza Spazio 1999 in cui interpretava il comandante Koenig.

Nel 1995 Landau ha ricevuto l’Oscar come miglior attore non protagonista per il film di Tim Burton Ed Wood in cui indossava i panni di Bela Lugosi. Tra le prime apparizioni cinematografiche anche quella nel film Intrigo internazionale (1959), di Alfred Hitchcock.

17 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram