AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Corone in via Fani, le istituzioni ricordano Aldo Moro

via_fani_aldo_moro

ROMA  – Il presidente del Senato, Pietro Grasso, e la vicepresidente della Camera, Marina Sereni, hanno deposto una corona di alloro in via Mario Fani, a Roma, dove si trova la lapide che ricorda la strage del 16 marzo del 1978, quando le Brigate rosse rapirono il presidente della Dc Aldo Moro uccidendo tutti gli uomini della sua scorta, Oreste Leonardi, Francesco Zizzi, Domenico Ricci, Raffaele Iozzino e Giulio Rivera.

lapide_via_fani

Alla cerimonia erano presenti anche il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, il presidente della Commissione d’inchiesta sul rapimento e l’omicidio di Aldo Moro, Giuseppe Fioroni, il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, il comandante dei Carabinieri, Tullio Del Sette, il capo della Polizia, Alessandro Pansa e il questore di Roma, Nicolo’ D’Angelo.

ALFANO: HA PAGATO CON VITA VOLONTÀ DI CAMBIARE IL SISTEMA – Aldo Moro “ha pagato con la vita la sua visione delle relazioni politiche istituzionali, la sua volonta’ di cambiare il sistema politico”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, a margine della cerimonia di commemorazione di Aldo Moro, il presidente della Dc rapito dalla Brigate rosse il 16 marzo 1978, e degli agenti della sua scorta. E siamo qui, ha aggiunto, “a ricordare che l’onesta’ ha fatto parte della storia e della cultura di questo Paese, degli uomini al vertice che hanno pagato con il sangue alcune esperienze politiche di governo, ma che hanno anche saputo testimoniare e insegnare alle nuove generazioni che la politica e’ un’arte nobile e bella”.

16 marzo 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988