Domani l’Oms sbarca a Venezia per ‘studiare’ il modello Veneto

medici_chirurghi

VENEZIA –  Si terrà domani, mercoledì 16 marzo, a palazzo Ferro Fini, l’incontro bilaterale tra Regione Veneto e l‘Organizzazione mondiale della sanità (Oms). L’incontro darà il via ai tre giorni di assemblea ristretta del Global policy group dell’Oms, che si tiene una volta all’anno e che permette il confronto sulle tematiche più calde a livello sanitario mondiale tra il general director Margaret Chan e i direttori generali delle sei regioni in cui è divisa l’istituzione (Europa, Americhe, Africa, Mediterraneo orientale, Pacifico occidentale, sud-est asiatico). Quest’anno l’assemblea si terrà quindi a Venezia, sede di un ufficio Oms. La scelta della città lagunare è un segnale importante per il Veneto, dal momento che questo tipo di incontri si tengono in località scelte come esempi virtuosi dal punto di vista sanitario, che evidenzia anche la volontà dell’Oms di rafforzare la collaborazione con la Regione, un partner dell’ente molto attivo fin dal 2003. Al centro dell’incontro tra i delegati e la Regione ci sarà il Modello Veneto, che è già stato oggetto di un convegno bilaterale tra Oms e Regione che si è tenuto sempre a Venezia lo scorso dicembre. In quell’occasione la sanità veneta è stata presa come case-study, in quanto paragonabile per popolazione e dimensioni alla complessità di paesi come Danimarca, Norvegia, Svezia e Nuova Zelanda. I temi saranno vari, si parlerà di emergenze sanitarie come epidemie, effetti delle guerre e migrazioni di massa, e di strategie di promozione di politiche sanitarie e iniziative di prevenzione coordinate a livello internazionale.

Di Fabrizio Tommasini

15 Marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»