Toninelli: “In 30 giorni la E45 riapre ai mezzi pesanti”

L'impegno di Toninelli per riaprire l'E45: "Tutto il cantiere di Anas sta andando avanti ed entro 30 giorni si potrà consegnare alla Procura un'altra perizia sulla tenuta del viadotto"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Valsavignone (Arezzo) – Riapertura al traffico pesante entro 30 giorni della E45. E’ la promessa che fa il ministro alle Infrastrutture Danilo Toninelli, che questa mattina si è recato sul cantiere del viadotto Puleto della E45. Il viadotto, dopo la chiusura disposta dalla Procura di Arezzo a metà gennaio, mercoledì scorso è stato riaperto solo ai mezzi leggeri. 

“L’obiettivo è fare riaprire la E45 anche i mezzi pesanti e le notizie sembrano buone. Tutto il cantiere di Anas sta andando avanti ed entro 30 giorni si potrà consegnare alla Procura un’altra perizia sulla tenuta del viadotto e probabilmente in poche settimane si potrà riaprire anche ai mezzi pesanti”.

Terminato, casco in testa, il sopralluogo con Anas al cantiere della E45 sul viadotto Puleto, il ministro Toninelli spiega alla stampa l’impegno per riaprire la superstrada. E far tornare dunque “alla normalità” i territori colpiti.

Sul fronte dei risarcimenti a imprese e lavoratori, “se dovessero passare più di 30 giorni” per la riapertura totale “valuteremo a un tavolo del Governo con il ministro Luigi Di Maio e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte anche per le necessità di territorio e imprese come aiuti. Non possiamo dimenticarli”. Per quanto riguarda invece la viabilità alternativa, “va completata la convenzione” per fare svolgere i lavori ad Anas, così “la ex Tiberina potrà diventare un’alternativa alla E45”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

15 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»