Politica

Di Battista: “Basta balle, volo alto e come campo sono cazzi miei”

ROMA – “Questa e’ la prima e ultima volta che rispondo a stupidaggini e bugie che si leggono in rete. Lo diceva Andreotti: ‘una smentita e’ una notizia data due volte’. Per cui certe balle ho evitato di smentirle in questi anni”. Lo dice Alessandro Di Battista (M5s), in un video su facebook dagli Stati Uniti. Ed e’ netto: “Il modo in cui io campo con la mia famiglia, non essendo piu’ un pubblico ufficiale, sono cazzi miei, non so se sia chiaro, sono cazzi miei e soltanto miei il modo in cui mi guadagna da vivere. Ma dato che si scrivono balle diamo un po’ di cifre”. Allora, prosegue, “si e’ detto che venivo qua con i soldi della liquidazione della Camera. Nel giro di poche settimane li restituisco, restituiteli anche voi se pensate che sia facile, magari parlamentari di altri partiti, 42-43 mila euro. Se pensate che sia un gesto populista fatelo anche voi, cosi’ vi faccio un bell’applauso, chapeau, siamo tutti bravi a giudicare scelte degli altri quando non le si fanno”. Poi, prosegue, “Hanno scritto che prendevo 400 mila euro con il contratto con Mondadori: non e’ vero, tra l’altro, neanche Dan Brown prende cifre cosi’ per un libro. Non ho firmato nessun contratto”.

“Quando ero parlamentare- spiega Di Battista- non mi andava di querelare i giornalisti perche’ e’ brutto un politico che querela un giornalista, anche se non e’ che ci abbiamo giornalisti qua, c’abbiamo personaggi politici che neanche hanno a che fare con il consenso, che fanno politica non e’ che si occupano di libera informazione”. “Sappiate che chi ha scritto queste menzogne e’ stato gia’ querelato- dice ancora- fermo restando che io sono libero di fare quello che mi pare della mia vita”. “Io ho scritto 2 libri per Rizzoli e ho guadagnato 50 mila euro per questi 2 libri- sottolinEa-. Ne ho restituiti come parlamentare 220 mila a cui aggiungere 42-43 mila euro di assegni di fine mandato: oltre 250 mila euro. Fatelo anche voi. Ora come campo? Ho firmato un contratto con ‘Il fatto quotidiano’ scrivo reportage“. Ora, conclude, “questa e’ la prima e ultima volta che parlo di me. Non mi lamento, ho firmato un bel contratto, non sono soldi pubblici, quello che faccio con i miei soldi sono cazzi miei. E’ chiaro? Volo molto alto perche’ sto bene, perche’ sto facendo una cosa strafica, con la mia famiglia, con mio figlio. Il mio sogno: quello di scrivere e viaggiare, studiare. Oltretutto pagato. Non vi piace quello che scrivo? Non lo leggete. Ora sto scrivendo il mio primo reportage, poi finiremo questo viaggio di lavoro e torneremo prima di Natale, perche’ Natale lo vogliamo fare a casa”.

“ELETTORI PD E FRATTAGLIE SINISTRA ROSICANO”

“So che ci sono alcuni personaggi, anche elettori del Pd, delle frattaglie della sinistra che rosicano. E’ un rosicamento che traspare. Mi dispiace dire queste cose, ma prendetevela con quelli che vi hanno rovinato il partito”. Lo dice Alessandro Di Battista (M5s), in un video dagli Usa in cui attacca tutti quelli che “scrivono balle” contro di lui in rete.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

14 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»