Friuli Venezia Giulia

Lavoro, pagine web per servizi più vicini a cittadini e imprese

Minori e webTRIESTE – Chiarezza, velocità nel raggiungimento di informazioni su servizi e contributi erogati e la possibilità per le aziende, e per chi cerca un lavoro, di incrociare domanda e offerta via internet, oltre che poter adempiere agli obblighi burocratici direttamente online. Questo il profilo delle nuove pagine web sul lavoro della Regione Friuli Venezia Giulia, che oggi sono state presentate dall’assessore Loredana Panariti, la quale ha sottolineato come l’Amministrazione regionale, attraverso l’Agenzia per il Lavoro, stia diventando un soggetto attivo, “prova ne sia – ha detto l’assessore – il numero sempre maggiore di aziende che si rivolgono a noi per la selezione e la formazione del personale”.
In questo quadro di profondo rinnovamento l’assessore Panariti ha ricordato il passaggio di competenze in materia di lavoro dalle Province alla Regione e la necessità quindi di armonizzare e semplificare un flusso informativo che prima era diviso e disomogeneo.

   Nel dettaglio, le pagine web, a cui si può accedere direttamente dalla home page del sito della Regione Friuli Venezia Giulia, consentono di raggiungere ogni informazione sul lavoro utilizzando tre sezioni: quella riservata agli “Interventi per il lavoro“, nella quale vengono illustrate misure e azioni messe in campo per favorire l’occupazione e il reinserimento lavorativo, compresi gli incentivi per le assunzioni e le stabilizzazioni, oltre che i progetti come Garanzia giovani; la parte relativa ai “Servizi per i lavoratori“, che comprende gli strumenti offerti dai Centri per l’impiego alle persone in cerca di lavoro, e fra questi i colloqui di orientamento, le opportunità di lavoro in regione, il percorso personalizzato per l’inserimento occupazionale; la terza e ultima sezione è dedicata ai “servizi per i datori di lavoro“, per accompagnare le imprese attivamente offrendo un’attività di consulenza, le visite in azienda e la selezione del personale.
Inoltre le pagine web prevedono un link con altri siti istituzionali, come quelli dell’Inps o di Italia Lavoro, che a loro volta sono una fonte primaria di notizie sugli interventi statali.
Infine, manifestando l’obiettivo di sviluppare la parte del sito riservata all’incontro fra chi offre e chi cerca un lavoro, l’assessore Panariti ha ribadito che l’azione dell’Amministrazione regionale è coerente con l’obiettivo programmatico di favorire l’occupazione fornendo in maniera rapida ed efficace, a cittadini e aziende, informazioni e servizi.
14 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»