‘Trenord Horror Story’: la protesta dei giovani democratici

Nella mattina di oggi, fin dall'alba, tantissimi Giovani democratici hanno presidiato numerose stazioni lombarde con un volantinaggio contro la gestione del trasporto pubblico ferroviario in Lombardia da parte di Trenord e della Regione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – La mobilitazione “Trenord Horror Story”, organizzata questa mattina dai Giovani democratici, è stata un “grande successo”, secondo quanto riferisce lo stesso movimento dem in una nota. “Nella mattina di oggi, fin dall’alba, tantissimi Giovani democratici hanno presidiato numerose stazioni lombarde con un volantinaggio contro la gestione del trasporto pubblico ferroviario in Lombardia da parte di Trenord e della Regione- si legge nel comunicato- in seguito i giovani dem lombardi si sono spostati a Milano, dove hanno manifestato sotto al Pirellone, portando in ‘regalo’ a Trenord e alla Regione alcuni ‘pacchi’ di efficienza, puntualità, pulizia e manutenzione”.

Il piano invernale presentato da Trenord, secondo i Giovani democratici, “prevede tagli e sostituzioni di corse con bus. Da anni, nella Regione Lombardia governata dalla destra, gli investimenti sul trasporto ferroviari sono azzerati” commenta Lorenzo Pacini, segretario regionale dei Gd Lombardia. “Trenord sta andando verso il collasso, ogni giorno treni in ritardo e cancellati. Da parte della Regione nessuna risposta politica, nessuna strategia per migliorare il servizio. La Lega fa finta di non vedere il disastro quotidiano che rende impossibile la vita di migliaia di pendolari lombardi. Basta con la vergogna di Trenord, basta con la Lega in Lombardia”.

di Francesca Morandi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

13 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»