AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari
DIRE - EDICOLA - rassegna stampa

Rassegna stampa di mercoledì 12 agosto 2015

A cura di Monica Macchioni

Corsera, p11. Intervista a MARCELLO PERA: ma Galantino è ideologico. La sua posizione ricorda la teologia della liberazione. A scuola ai miei nipotini non insegnano più una preghiera. Che paese sarà questo? Cosa resterà della nostra identità e tradizione?

Corsera, p12. Intervista a PAOLO PRODI. I partiti non esistono più. Piuttosto è il premier che vuol decidere da solo. Anche i dem sono un gruppo di potere. Quando DE MITA mi volle responsabile dell’ufficio cultura DC misi come condizione che non avrei preso la tessera. E non perchè mi sentissi parte della società civile

Corsera, p13. La spinta per l’accordo con FI. Rosato: ora un approfondimento. Prove di dialogo sulla riforma del Senato e la legge di stabilità.

Corsera, p13. Romani: il Nazareno e’ morto, ma noi siamo un partito responsabile. Parlare? Iniziamo dall’Italicum

Corsera, p20. Lascia annegare la figlia per salvare il suo onore. Dubai, morta una ragazza. Il padre ha impedito ai bagnini di toccarla

Avvenire, p8. MARAZZITI (per l’Italia): sei mesi di servizio civile per tutti. Diventi normale dedicarsi agli altri

Repubblica, prima. EUGENIO SCALFARI. Caro Napolitano, la riforma dà troppi poteri al premier. Ecco perchè va cambiata. Le due leggi riscrivono il contesto istituzionale in un modo tale che solo una Costituente potrebbe affrontare. Oggi in Italia la sinistra non c’è più. Napolitano non ne parla, ma sono convinto che se ne rammarica.

Repubblica, p2. Pechino in crisi svaluta lo yuan. Paura sui mercati mondiali.

Repubblica, p3. Intervista a LORENZO BINI SMAGHI. Mossa sbagliata farà scattare l’effetto domino. Un gioco micidiale che compromette la domanda mondiale generando una deflazione planetaria

Repubblica, p6. Intervista a CIRINO POMICINO: legge autoritaria, e io accuso gli amici DC. Da Casini a Tabacci, da Guerini ad Alfano, tutti vogliono soltanto l’uomo solo al comando

Repubblica, p7. Intervista a PAOLO ROMANI: il premier apra sul Senato, solo così potrà ottenere un ampio Si al referendum. Sbaglia chi invoca una Grosse Koalition, si fa quando l’elettorato non ha espresso una volontà chiara. Il Nazareno non esiste più, ma non vuol dire che alle regole non si possa riprendere a lavorare insieme. Attendiamo segnali più concreti di quelli ricevuti finora su elettività e modifiche all’Italicum

Repubblica, p7. Schiaffo a Calderoli sui 500mila emendamenti. Quei dipendenti di Palazzo Madama mi devono ringraziare, la riforma li renderà precari come quelli delle Province

Repubblica, p10. Stop alla retorica della società civile. La replica di Renzi sul CDA RAI: farà meglio del precedente. Stoccata ai dissidenti dem: l’unica cosa non di sinistra che ho fatto è vincere.

Repubblica, p11. Intervista a STAINO: voglio bene a Gianni,non mi fido di Renzi, ma è più bravo di tutti e ora deve governare. Deve lavorare a fianco del premier per tentare una operazione unitaria come fa Enrico Rossi. D’Alema e Bersani hanno voluto il Pd e sono stati mangiati dalla Margherita, ora chiedano scusa, invece di richiedere le poltrone

Repubblica, p11. Boccia e Speranza contro Staino: si vede che è abituato a dare patenti

Repubblica, p14. Brescia, esecuzione in pizzeria. I killer sparano a marito e moglie.

Repubblica, p14. Frank era in guerra contro gli spacciatori. Ma c’è la pista dei debiti

Repubblica, p16. La rivoluzione di Google, il colosso cambia pelle e diventa Alphabet

 

IL TEMPO, prima. GIAN MARCO CHIOCCI. La politica si è sciolta.

IL TEMPO, prima. Dopo Mafia Capitale l’elemosina case popolari. Campidoglio. Gara d’appalto per 1020 appartamenti anti ghetto. Ma ci sono 100 palazzi okkupati per 100mila cittadini senzatetto

IL TEMPO, prima. ROMAGNOLI fa outing: è laziale. Ceduto al Milan, si scopre.

IL TEMPO, p3. Rai, lavoro, scuola, Senato. Tutti i motivi per lasciarsi. La sinistra non capisce più cosa fa il Nazareno. La scissione democratica è davvero a un passo. Minoranza contro Renzi. Contenuti, linguaggio e linea. Il dissenso è insanabile. Legalità. Dalla Bindi al caso Azzollini.derby garantisti-giustizialisti

IL TEMPO, p4. Qual e’ l’emerito tra Giorgio e Sergio? Napolitano insiste: “avanti col ddl Boschi”.

IL TEMPO, p5. A Renzi per volare serve un’altra Ala. Torna la voglia di patto del Nazareno. Il Cav alza il prezzo: il governissimo. Contraccolpi. L’aiuto di Berlusconi mette in crisi l’accordo con Salvini

IL TEMPO, p5. Guerini esce allo scoperto: se Fi vuole siamo qui, la aspettiamo. Carfagna e PRESTIGIACOMO caute: “dettiamo noi le condizioni: ripristino del Senato elettivo e introduzione della coalizione nell’Italicum”. Daniela SANTANCHE’ spiega che “noi siamo pronti a discutere se Renzi è in grado di garantire due cambiamenti radicali al ddl riforme, cioè il Senato elettivo e il premio alla coalizione”

IL TEMPO, p9. Contro i marò solo un cartello di carte. Tribunale internazionale: Italia all’attacco contro le accuse inaccettabili. Per i legali di Nuova Delhi il nostro è un Paese che non mantiene la parola. Pregiudizi. I due fucilieri condannati senza prove nè processo. GIULIO TERZI: “le argomentazioni di Roma appaiono molto solide”

IL TEMPO, p9. Fiamma Nirenstein ambasciatrice: “Israele miracolo di democrazia”. Paesi amici. Con Berlusconi e poi Renzi sempre ottimi rapporti.

IL TEMPO, p12. Grecia, la polizia manganella i migranti. Caricati profughi siriani e afghani sull’isola di Kos, in piena stagione turistica. Il sindaco: situazione fuori controllo, scorrerà il sangue”.

IL TEMPO, p14. Intervista a TAGLIAVANTI, nuovo presidente di Confcommercio eletto con 20 voti su 32: “Puntiamo sul Giubileo per crescere e dialogo costruttivo con gli oppositori”.

IL TEMPO, p15. Mafia Capitale 2. Ora tocca ai politici. I pubblici ministeri della dda chiedono il giudizio immediato per gli imputati. A rischiare il processo tra gli altri Coratti, Gramazio, Ozzimo, Pedetti e Caprari

IL TEMPO, p19. Don Pasquale Lazzara diffonde il “segno apparso” a Maloula. Il volto di Gesù dopo la furia dell’Isis. Sindone nella città martire siriana vicino la scritta Cristiani morirete.

IL TEMPO, p21. Aurora Ramazzotti diventa la regina delle strisce di X Factor. Dal lunedi al venerdì la figlia di Eros e Michelle Hunzicher sarà dietro le quinte con i giovani concorrenti del talent show di Sky

IL TEMPO, p27. Procura Figc apre un fascicolo sulla frasi di DE LAURENTIIS. Dopo le accuse alla Lega

IL TEMPO, p27. Offerta Sky ma il canale Tv resta oscurato. L’emittente di Murdoch vorrebbe rendere visibile Lazio Style Channel ai suoi abbonati. Precedenti. La tv satellitare ha già trovato un accordo con Juve e Roma

Il Garantista, prima. MAURIZIO BIANCONI. La crisi e la confusione del centrodestra. I berlusconiani sbagliano ad attaccare Napolitano.

Il Garantista, p3. Intervista a LUIGI MANCONI: queste tragedie non fermano la legalizzazione della cannabis. Si esce dal proibizionismo non perchè gli spinelli sono meno pericolosi, ma perchè le regole aiutano a ridurre il danno

Il manifesto, prima. L’isola del tesoro. L’Assemblea Regionale Siciliana replica la scelta di Napoli: l’acqua bene pubblico, come da referendum, garantita a tutti (morosi compresi). CROCETTA: E ORA DOBBIAMO CACCIARE I PRIVATI. E’ la legge che mette fine al mercato idrico parallelo, più volte denunciato da comitati e ambientalisti

Il manifesto, p16. MASSIMO VILLONE. Il senato nella foresta. Non si può giudicare la composizione della nuova camera alta tirandola fuori dal contesto in cui sarà inserita, a maggior ragione dopo la nuova legge elettorale. Napolitano continua a sottovalutare la concentrazione di potere su Palazzo Chigi

L’Unità, p2-3. Intervista a MICHELE EMILIANO: ha ragione la Cei, quello di Salvini e dei 5Stelle è soltanto cinico marketing elettorale. Messaggi xenofobi buoni per i voti

L’Unità, p8. SPERANZA: “Da Cuperlo belle parole, fuori luogo gli attacchi personali”. SERRACCHIANI: “si discute fino alla soglia dell’aula parlamentare, non oltre”.

L’Unità, p8. CARLA CANTONE. Costruiamo tutti insieme una sinistra unita.

Il Fatto, prima. Le Regioni contro il governo: “niente nuovi inceneritori”. I governatori non vogliono sul loro territorio i 12 impianti previsti dallo Sblocca Italia

Il Fatto, prima. ANTONIO PADELLARO. La sinistra Pd rischia di finire come il PSIUP

Il Fatto, prima. VITTORIO FELTRI. La cinciallegra non è roba da Tribunale. Il permaloso Stefano Folli dovrebbe imitare Schifani che il riporto lo tagliò.

Il Fatto, p2. Il governo si è schierato con i signori dei rifiuti. Interessi di guerra. Per aiutare i termovalorizzatori contro la raccolta differenziata il ministro Galletti commissaria i governatori

Il Fatto, p4. Intervista a CIRINO POMICINO: Napolitano come il Re del 1923 che favorì la legge pro Mussolini. Finisce la democrazia politica,non il solo bicameralismo perfetto come sostiene il senatore a vita. Stanno disegnando un sistema autoritario

IL FATTO, p5. Intervista a CUPERLO. Riforme: confronto pure con M5S e Lega, il Pd è una caserma. Questo linguaggio dei renziani colpisce ma senza la sinistra il partito diventa inospitale. Voglio sperare che sia ancora possibile evitare la scissione

IL FATTO, p6. Intervista ad ALESSANDRO PACE: dalla Boschi solo sofismi. Il Senato rimanga elettivo. Giorgio Napolitano difende il governo? Leopoldo Elia avrebbe avversato l’abnorme concentrazione di potere del premier. Se il testo non cambia, Palazzo Madama sarà un’assemblea animata solamente dalle dispute e dagli scandali locali.

IL FATTO, p7. Renzi verso gli States, il Giglio resta in Toscana.

IL FATTO, p7. Fiamma, il gelo della comunità ebraica. La Nirenstein nuova ambasciatrice è “poco diplomatica”

IL FATTO, p14. Squadre speciali anti-Isis nelle città a rishcio Jihad. Napoli. Firenze, Roma, Venezia, Padova e ora Trieste: arrivano i super-sbirri. Pronto intervento. “Se qualcuno si mette a sparare serve gente preparata che reagisca subito”, dice la polizia

IL FATTO, p14. Via Gradoli, caccia al DNA di Moro. Nuove testimonianze, i Ris incaricati di cercare tracce del leader DC. Dopo 37anni.

IL FATTO, p15. Tutte le leggi a misura d’industria, il governo che piace a Squinzi. Confindustria chiede, l’esecutivo esegue: dal fisco alla riforma della Pubblica Amministrazione, passando per il Jobs Act, le norme che accontentano gli imprenditori

Libero, prima. MAURIZIO BELPIETRO. Fingono di non capire. Il problema non sono gli stranieri ma i clandestini

Libero, prima. Parole e fatti. Vaticano vietato ai profughi. Papa e vescovi attaccano chi non è disposto ad accogliere tutti gli extracomunitari. Ma le regole della capitale della cristianità in materia di cittadinanza, residenza ed espulsioni sono severissime

Libero, prima. Renzi commissaria la Sicilia per i rifiuti. Dopo Crocetta toccherà a Marino?

Libero, p6. A fianco della Boldrini non c’è più il fidanzato. “E’ in viaggio in Africa”, “no, si sono lasciati”.

Libero, p10. ANDREA MAZZIOTTI capogruppo Scelta Civica. Se il “diritto al vitalizio” entra in costituzione

Libero, p11. GIACOMO AMADORI. Tangenti rosse: Buzzi accusa coop e sindacalisti. Il boss della 29 giugno denuncia i compagni, che dovranno testimoniare. Chiamato in causa anche un manager vicino a Sel

Il Foglio, prima. L’economia globale sogna più macchine elettriche. La robotica è poco diffusa sia per farci lavorare meglio (e meno) sia per avere paura degli androidi

Il Foglio. ANNALISA CHIRICO. La versione di ERCOLE INCALZA. Sono stato prosciolto o archiviato in 14 inchieste ma i giornali si bevono qualsiasi cosa gli viene detta dalle Procure. Chiacchierata col signore sotto processo dell’alta velocità italiana. Oggi ci sono 1100 km di Alta Velocità che servono 12milioni di cittadini. Volete sapere di chi è gran parte del merito?” “Mi crocifiggono perchè un’opera sarebbe costata il 10% in più. Pure fosse vero, io dico: vivaddio, almeno esiste”. “Un giorno, a proposito dell’Alta Velocità qualcuno mi dovrà spiegare perchè venerati scrittori difendono l’eversione armata”. Le intercettazioni che raccontano una realtà parallela a quella descritta dagli inquirenti e il non detto di una inchiesta che balla

Il Foglio, penultima pagina. GIUSEPPE BERTA, storico dell’Industria, Bocconi. La strategia di Marchionne è globale e non si cura di Roma. La redditività è bassa? Può darsi. Ma la necessità di fondersi è urgente. La coincidenza di GM e Volksvagen. Il senatore Mucchetti ha ragione a preoccuparsi che l’Italia sarà ridotta a spettatrice dell’Auto Mondiale. Ma la questione della politica industriale va considerata entro una nuova cornice: della rilevanza asiatica, della dubbia vocazione imperialista tedesca, e del bisogno di consolidare il settore

Qn, p4. Intervista a TOCCAFONDI: la lotta allo sballo inizia a scuola. Il governo: basta vite sprecate. Chi è uscito dal tunnel, parlerà ai ragazzi.

Qn, p8. Intervista a GIULIO TERZI. Li hanno interrogati con la forza. Ecco le prove dell’abuso indiano. L’arbitrato era la prima carta da giocare. Non quella della disperazione.

ItaliaOggi, p7. Intervista a VELARDI: Staino sparge sale sulle ferite. Anche perchè svela la doppia morale di una certa sinistra. Bobo ha detto ai D’Alema-Bersani, che hanno rotto i coglioni. Scusi il francesismo.

ItaliaOggi, p21. Il Tempo chiede il concordato. Pesano perdite totali per 19.5 mln tra il 2013 e il 2014. A settembre l’avvio della procedura concorsuale. In pole ANGELUCCI e una cordata di imprenditori

Sole24ore, p14. Il Giappone riaccende le centrali. 4anni e mezzo dopo Fukushima. Tokyo torna a utilizzare l’energia atomica. Proteste in tutto il Paese

Sole24ore, p15. Intervista ad ANTONIO SPATARO. Inaccettabili le priorità nell’azione penale. E’ inammissibile che con una circolare il Procuratore decida quali processi fare e quali no. Non voglio fornire alibi politici a chi aspetta solo di dettare le regole d’azione ai Pm.

Il Mattino, p7. Intervista al sottosegretario BARETTA: Mezzogiorno, cosi il governo cambia strategia. Interventi mirati, no a ricetta unica. Ma Regioni e imprese facciano di più.

Il Mattino, p11. Pechino svaluta lo yuan, a picco tutte le Borse. La Cina cerca il rilancio dell’economia, timori degli investitori mondiali. Germania, cala la fiducia.

Messaggero, p2. Intervista a GELMINI: il Nazareno non può tornare,ecco le nostre condizioni. Cambiare la legge elettorale e Senato elettivo

Messaggero, p3. Mossa di Renzi sull’Italicum e apre al premio di coalizione. Il premier per incassare la riforma del Senato valuta se soddisfare la richiesta di Fi. Non sarebbe però un patto organico, ma un NAZARENO-BABY limitato alle due leggi.

Messaggero, p7. Quelle telefonate di Mafia Capitale con le coop cattoliche: “si fa 50 e 50”. Il patto col responsabile della Cascina: “se vinco io te li ridò, se vinci Tu, li ridai a me”

Messaggero, p20. LAURA BOLDRINI. Cambiamo la Ue, il rigore miope è la strada chiusa.

Stampa, prima. Parigi e Roma. Israele, gli ebrei e la trappola dei radicalismi.

Stampa, p10. M5S, ora Grillo media tra i suoi e Casaleggio. Ormai ho una certa età, votate una idea e non me. Mattarella? Pensavo che almeno un pugno sulla scrivania lo potesse dare, invece…

Stampa, p11. il premier non vuole rifare un patto del Nazareno,ma spera nei voti di Fi. Apre solo sul listino di eletti e confida sulla paura delle urne

Stampa, p11. Intervista a GOTOR: nel PD di Renzi dirigismo tipo Pci e cultura andreottiana. La scissione non si fa,ma domina l’opportunismo. Da Staino terminologia del ‘900 peggiore. Al guinzaglio ci stanno i cani, non Cuperlo. Nel partito c’è revanchismo, vogliono regolare dei conti

Stampa, p15. Afghanistan, pace più lontana. E’ resa dei conti Isis-taleban.

Stampa, p16. NIRENSTEIN: “sono sionista e amo i nostri due Paesi”. La giornalista ed ex parlamentare nominata ambasciatore d’Israele. L’Italia è una eccezione in Europa per l’impegno contro l’antisemitismo

Giornale, prima. PIERO OSTELLINO. La lezione ecclesiastica di Papa Francesco.

Giornale, prima. VITTORIO FELTRI. Il sindacato che pensa prima al suo stipendio

Giornale, prima. RENATO BRUNETTA. Napolitano irrituale e scorretto. Fa politica per intimidirci. Il presidente emerito non deve scendere nell’agone elettorale, lo dicono anche i costituenti

Giornale, p13. Intervista a FIAMMA NIRENSTEIN: dalle colonne del Giornale a diplomatica. Un’emozione enorme rappresentare Israele

12 agosto 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988