Primi e dolci in ospedale serviti dalle ‘macchinette’

MODENA – Manca meno di una settimana al taglio del nastro di Exposanità, in calendario a Bologna dal 18 al 21 maggio 2016, manifestazione che è punto di riferimento per il settore sanità e assistenza, grazie alla consolidata tradizione fieristica che l’ha resa un appuntamento di successo per tutti gli operatori del comparto. Unico evento del settore in Italia e secondo per importanza in Europa, Exposanità conta oltre 630 espositori, tra cui ci sono numerose aziende del territorio emiliano romagnolo che spiccano per qualità dei prodotti, innovazione tecnologica e creatività. E da Modena arrivano due vere eccellenze. Fare la pausa pranzo a lavoro potendo mangiare come nella cucina di casa propria. Dopo oltre vent’anni di fortuna in Francia, arriva in Italia e più precisamente proprio a Modena, il gruppo Gil, azienda che ha inventato la distribuzione automatica refrigerante di pasti cucinati. Una scelta non casuale, ma dettata proprio da quello che l’Emilia-Romagna in generale, e Modena in particolare, rappresenta per la gastronomia d’eccellenza. Il gruppo Gil diventa in Italia Agile Tech, affidata all’amministratore delegato Nicola Spada, tornato in Italia dopo una lunga esperienza in Francia proprio per replicare la fortunata esperienza d’oltralpe. Agile Tech è arrivata a Modena da neanche un mese, forte dei successi raccolti dall’esclusivo Easyself, il distributore automatico di pasti cucinati, in Francia ormai presente in tutte le aziende ospedaliere. E che in Italia non esiste ancora.

“A Modena- spiega l’ad Spada- stiamo cercando personale, collaboriamo col Tecnopolo e vogliamo duplicare l’esperienza francese”. In effetti, questo modo di distribuzione automatica di pasti (qualsiasi prodotto che possa essere conservato tra 1° e 4° C e che, se necessario, debba essere scaldato al microonde) risponde a delle problematiche esistenti in particolari situazioni in cui la ristorazione collettiva non può offrire il servizio mensa (pensiamo ai turni di notte in ospedale) oppure questo si rivela difficile e costoso. Non a caso il mercato ‘naturale’ di Easyself è quello sanitario che rappresenta l’80-90% del suo sbocco. I distributori automatici assicurano un servizio mensa completo e di qualità sempre disponibile 24 ore su 24, sette giorni su sette. Ognuna delle colonne refrigeranti possiede 14 sportelli ad apertura automatica autonoma. Il pagamento si effettua tramite il proprio badge, moneta elettronica o carta di credito. Progetti di Impresa di Modena, invece, è partner per l’innovazione degli Enti e delle aziende che cambiano. Il software di Screening Audiologico Neonatale è un applicativo di Progetti di Impresa progettato e sviluppato per soddisfare l’esigenza delle regioni di informatizzare il percorso di screening e diagnosi precoce della patologia della sordità congenita infantile. L’individuazione tempestiva dei deficit uditivi presenti nell’1-2% dei neonati sani e nel 2-4% dei neonati a rischio audiologico rende possibile la diagnosi e il trattamento precoce della sordità infantile, prerogativa fondamentale per consentire loro una acquisizione pressoché normale del linguaggio e dello sviluppo cognitivo e per scongiurare l’insorgere di vere proprie disabilità affettive, relazionali e cognitive. La piattaforma consente di pianificare e seguire l’iter diagnostico e terapeutico che risulta così appositamente modulato sulle necessità del singolo paziente.

12 Mag 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»