Calabria, si sbloccano i pagamenti per gli ammortizzatori in deroga

lavoroCon la protesta di ieri e il parziale blocco dell’aeroporto di Lamezia, i circa 29mila lavoratori calabresi in mobilità che hanno diritto a percepire gli ammortizzatori sociali in deroga hanno ottenuto una prima proposta di risoluzione dalle istituzioni. Il dipartimento Lavoro della Regione ha reso noto che le risorse disponibili per il pagamento degli ammortizzatori sociali in deroga, relativamente al 2014, sono 65 milioni di euro ministeriali e 41.865.761,06 euro di risorse regionali. Con tali somme – dice la Regione- sarà coperto anche il residuo del 2003.

Per i lavoratori, che non ricevono le spettanze dovute da gennaio 2014, e alcuni anche dal 2013, si è mosso in prima persona il presidente della Regione, Mario Oliverio, che in una telefonata con il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha ribadito quanto era già emerso, sull’argomento, nell’incontro svoltosi al ministero lo scorso 6 giugno. Il governatore ha inoltre comunicato al ministero di aver reso operativi gli impegni assunti per sbloccare i pagamenti, sia di coloro i quali rientrano nel decreto ministeriale del 2014, sia degli oltre undicimila che, altrimenti, non potrebbero percepire alcuna indennità di ammortizzatore in deroga. Ora, fa sapere la Regione, “si sta già pensando ad avviare un confronto con le organizzazioni sindacali, finalizzato ad intraprendere percorsi di politica attiva per il lavoro”.

11 Giu 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»