Lazio

‘Acchiapparella’, l’ultima puntata della prima serie di Domicilio coatto

ROMA  –  “Domicilio coatto” è finito e già ci manca un po’, ma siamo sicuri che non finirà qui. La prima serie si è conclusa, ma la storia del boss più coatto di Roma c’è da scommetterci non finisce qui. Abbiamo imparato a conoscere tutti i personaggi di casa Gagliardi, finendo con l’appassionarci a quella quotidianità sgangherata e a quel boss dall’animo buono.

C’è qualcuno che vuole incastrare Rocco Gagliardi e sta usando i punti deboli della sua famiglia criminale per arrivare al boss; Filippo Forte, detto Pippo, grazie alla sua passione precoce per la droga è il cavallo di Troia perfetto. Un trip, un omicidio e una caccia al tesoro con sorpresa animano la sesta puntata, “Acchiapparella” è l’ultimo pezzo di un puzzle tutt’altro che finito, un altro buon motivo per non perdersi il finale della prima stagione di Domicilio coatto.

11 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»