AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

Iss: Dal 2012 quasi 1.600 visite psichiatriche in più

SAN MARINO – La sanità sammarinese sempre più impegnata sul fronte della malattia mentale: negli ultimi 5 anni sono cresciuti infatti di numero le visite ambulatoriali e i pazienti seguiti dall’Iss. Mentre in un anno risultano dimezzati i ricoveri in comunità per tossicodipendenze. Lo conferma una nota congiunta della segreteria di Stato per la Sanità e dello stesso Istituto per la Sicurazza Sociale, nell’annunciare l’adesione del Titano alla Giornata mondiale sulla Salute mentale, che si celebra ogni anno il 10 ottobre.

Iss e Segreteria di Stato ricordano quindi che a San Marino è presente una Unità Operativa Complessa di Salute Mentale che si occupa do prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione delle persone con problemi di salute mentale o con un disagio sul piano psichico. L’Uoc inoltre “lavora in equipe- spiega la nota- attraverso attività sul territorio e tramite le Unità servizi riabilitativi e dipendenze patologiche”, quest’ultima dedicata in particolare ai disturbi dell’alimentazione e quelli del comportamento. L’analisi dell’attività della Salute Mentale dell’Iss “evidenzia come nell’ultimo quinquennio- prosegue la nota- si è registrato un andamento significativamente crescente del numero di pazienti e di visite effettuate”.

A determinare l’incremento vi sono diversi motivi, tra cui la diffusione della tossicodipendenza in fasce d’età sempre più precoci; l’aumento della richiesta d’aiuto per i disturbi dell’alimentazione e del comportamento; e ancora il ricorso all’Unità anche per disturbi riguardati la minore età; i casi dovuti alla violenza di genere; infine un sensibile aumento delle interconnessioni con Tribunale penale, Servizio Minori e Scuola. L’incremento dell’attività si registra attraverso “una notevole crescita del numero di prime visite, colloqui clinici, sedute di controllo e ricoveri sia presso i reparti dell’Ospedale di Stato che quelli esterni o presso le cliniche specialistiche, le comunità terapeutiche, le strutture per lungodegenze”. In dettaglio, “nel corso degli ultimi cinque anni- chiariscono Iss e Segreteria di Stato- le visite ambulatoriali da parte degli psichiatri sono passate dalle 5.791 del 2012 alle 7.378 del 2016, con una costante crescita di anno in anno”, quasi 1.600 in più in 5 anni.

Leggermente in calo risulta il numero delle giornate di ricovero fuori territorio negli ultimi anni, ferme nel 2016 a 941, mentre erano state 1.121 nel 2012. Aumentate invece le lungodegenze (1.429 nel 2016 contro le 956 del 2012). Andamento altalenante nell’ultimo quinquiennio per i ricoveri in comunità per tossicodipendenze: i dati evidenziano una crescita dal 2012 al 2015 (dove si sono raggiunte 2.295 giornate) per poi registrare un calo importante l’anno scorso (totale 1.029 giornate).

10 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988