Emilia Romagna

La Regione manda la neve in tv: brevi spot durante il meteo com’era accaduto quest’estate per la Riviera

BOLOGNA – Mentre la stagione sciistica emiliano-romagnola parte alla grande, con 22.000 vacanzieri al Cimone e 4.000 al Corno alle scale durante i quattro giorni di ponte dell’Immacolata, la Regione e Apt lanciano uno spot su Tgcom24 per le vacanze di Natale. Grazie a un investimento di 50.000 euro, infatti, dal 15 dicembre alla prima settimana di gennaio, durante le previsioni meteo in onda sul Tgcom24, si potranno vedere 40 secondi di pubblicità sulle tre “perle”: Cimone, Corno e Cerreto Laghi (i cui impianti partono il prossimo fine settimana).

Neve ValsamoggiaLo slogan della pubblicità, che passerà ben 55 volte, è che la montagna emiliano-romagnola è vicina, conveniente, divertente, adatta a tutta la famiglia. Mette a disposizione 300 chilometri di piste, 68 impianti di risalita, 15 stazioni invernali tra Piacenza e la Romagna, 13 snowpark, due palazzi del ghiaccio, 500 maestri di sci. Per chi ama la montagna e non scia, poi, ci sono i sapori dell’enogastronomia, le ciaspolate, le passeggiate, le riserve e i parchi.

Apt_neve_tvCosì come è accaduto durante l’estate con la riviera romagnola, dunque, Regione e Apt investono per far conoscere la neve della regione. Con lo spot, ma anche con 1,2 milioni di euro, stanziati in Giunta (e che ora devono passare in Assemblea legislativa) destinati allo sviluppo e la manutenzione degli impianti di risalita. Tutto questo, nella speranza, sottolinea l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini, stamane in una conferenza stampa, che gli operatori turistici dell’Appennino sappiano approfittarne per investire e innovare, magari partecipando ai bandi europei che mettono in campo fondi Pon-Fesr”.

neve_montagnaIl turismo in regione, tra l’altro, da qualche tempo sta crescendo e lo fa anche in montagna. Nei primi dieci mesi del 2015, spiegano infatti l’assessore e il presidente dell’Unione di Prodotto Appennino e Verde, Pierluigi Saccardi, nella montagna emiliano-romagnola si è contato un +3,8% di arrivi e +2,2% di presenze, l’80% dei quali ‘interni’ e il 20% stranieri. Del totale, un terzo si vuole godere la neve e due terzi una vacanza slow.

Accanto a loro il presidente del Collegio nazionale dei maestri di sci, Luciano Magnani che ci tiene a ricordare l’importanza degli impianti sciistici per indotto. Semplificando, dice, “se un impianto incassa 10, l’indotto tra rifugi, ristoranti, alberghi e attività varie va da 40 a 80”. Per tutte queste ragioni, nasce la campagna pubblicitaria in tv, che sarà accompagnata da una promozione anche sul sito e sul profilo Facebook di Meteo.it. “E’ la prima volta che la nostra montagna va in tv e le nevicate delle ultime settimane assicurano un buon avvio della stagione nel nostri comprensori”, conclude Corsini.

di Angela Sannai, giornalista professionista

9 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»