AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE mondo

Sudafrica, Dlamini-Zuma: una ‘ex’ per la presidenza

ROMA  – Si profila un testa a testa tra Nkosazana Dlamini-Zuma e Cyril Ramaphosa per la guida dell’African National Congress (Anc): lo scrive la testata sudafricana ‘Eyewitness News’ dopo la scelta da parte dell’ala femminile del partito di sostenere la presidente uscente della Commissione dell’Unione Africana.

In gioco c’è la candidatura alla guida del Paese per conto del partito che fu di Nelson Mandela, al governo della “nazione arcobaleno” dal 1994.

Una decisione sarà presa solo a fine anno ma la Women’s League dell’Anc ha già detto la sua: meglio la Dlamini-Zuma, veterana del partito, più volte ministro, capace di leadership a livello continentale. A fronteggiarla potrebbe essere Ramaphosa, vice-presidente del Sudafrica e milionario. Entrambi i candidati sarebbero in realtà legati al capo di Stato attuale, Jacob Zuma, indagato seriale, costretto perfino a risarcire lo Stato per aver pagato i lavori nella sua villa privata con fondi pubblici. Dlamini-Zuma è infatti una delle ex mogli del presidente, al quale è rimasta legata nonostante le liti sentimentali: tanto da essere candidata, nel 2012, alla guida della Commissione dell’Unione Africana.

di Vincenzo Giardina, giornalista

09 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram