Belen e quel tatuaggio ‘scomodo’. L’offerta del colosso del laser: “Ci pensiamo noi”

ROMA – La storia con Stefano De Martino è finita da tempo, ma i segni di quell’amore sono ancora impressi sulla sua pelle. Da oltre un anno Belén Rodriguez combatte con la rimozione del tatuaggio che suggellava il legame con l’ex ballerino di ‘Amici’: un marinaio e una pin-up che si baciavano appassionatamente, contornati da un cuore e dalla scritta “Io e te”.

Dopo la fine del loro matrimonio quel tattoo era diventato un segno da cancellare, tanto che nelle apparizioni della showgirl sembrava sempre più sbiadito.

Tecnologia all’avanguardia

In aiuto della showgirl si fa avanti Renaissancecolosso del laser Made in Italy, che annuncia di voler mettere a disposizione della Rodriguez le ultime tecnologie sviluppate dal gruppo per la rimozione dei tattoos. “Possiamo aiutare a rimuovere il tatuaggio della Rodriguez – afferma Paolo Salvadeo, ad di Quanta System e di Deka, che unite hanno formato Renaissancein Italia – grazie ad un laser multicolore da noi sviluppato, il più potente al mondo, con emissione ai picosecondi, in grado di disintegrare in particelle microscopiche il pigmento risultante come residuo delle varie sedute di rimozione, favorendone l’espulsione per via linfatica. È il più rapido ed efficace oggi in commercio, per intervenire sui tatuaggi multicolore (e sui cosiddetti residui, i “ghost”), nonchè sulle lesioni pigmentate e sulle macchie della pelle”.

Nella nota di Renaissance si spiega che proprio in questi giorni la stessa Belén ha pubblicato su Instagram una foto dove si mostrava alle prese con l’ennesimo trattamento di rimozione, apparendo distesa sul lettino con occhiali scuri e broncio in bella vista. Nella didascalia si è poi lasciata andare ad un commento, che non lasciava intendere niente di buono: “Non fateli i tatuaggi! Aiutooooo”, segno evidente che cancellare le tracce di quell’amore, sta diventando un’impresa più ardua del previsto.

I precedenti

Non è la prima volta che Renaissance si offre di correre in aiuto di celebrità e di altri personaggi famosi, alle prese con la rimozione dei tatuaggi. È successo anche lo scorso anno, quando l’ex ‘Iena’ Paul Baccaglini, dichiarò di voler rimuovere il tatuaggio che raffigurava l’aquila del Palermo, dopo il ‘no’ ricevuto da Maurizio Zamparini all’offerta di acquisto del Palermo. Anche in quel caso Renaissance propose a Baccaglini la tecnologia del Discovery Pico, per cancellare il segno indesiderato dalla sua pelle.

7 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»