AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

Motogp, Titano e Riviera di Rimini in sella fino al 2020

motogp01SAN MARINO – Il Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini è pronto non solo a soffiare le sue prime dieci candeline ma è deciso ad andare avanti fino al 2020. Oggi, sul Titano, nella sede della Segreteria di Stato per le Finanze e Bilancio della Repubblica di San Marino, è stato infatti firmato l’accordo che lega Dorna e i promotori del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini per altre quattro edizioni dell’appuntamento sportivo che in settimana celebrerà a Misano World Circuit il suo decimo anno consecutivo. Presenti quindi a Palazzo Begni per la sigla dell’accordo Carmelo Ezpeleta Ceo di Dorna, Teodoro Lonfernini e Gian Carlo Capicchioni, rispettivamente segretario di Stato della Repubblica di San Marino per il Turismo e lo Sport e per le Finanze, Andrea Corsini, assessore al Turismo della Regione Emilia Romagna, Andrea Gnassi, presidente Provincia di Rimini, Luca Colaiacovo, presidente Santa Monica Spa.

La conferma del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini per il prossimo quadriennio è salutata da Ezpeleta quale valore aggiunto per il calendario della MotoGp. “Qui- sottolinea nel uso intervento- è stato possibile consolidare una formula vincente fra promotori pubblici e il circuito”. Il Ceo di Dorna sottolinea poi cone in questi dieci anni si sia registrata “una crescita impetuosa di interesse e attenzione, parallelamente stanno affermandosi progetti di promozione che esaltano una culla mondiale della passione per i motori, con campioni straordinari e nuovi talenti che si affacciano in pista”. A tutto ciò si aggiungono gli investimenti continui fatti dal circuito per accogliere in sicurezza pubblico e gare. “Ci sono tutti gli ingredienti- assicura- per una ulteriore crescita”.

Con la firma odierna, “la Repubblica di San Marino riconferma il suo ruolo di protagonista nel progetto MotoGp- evidenzia Lonfernini- un evento turistico sportivo di rilevante visibilità internazionale mediatica”. Il segretario di Stato spiega poi che l’impegno economico nei prossimi anni per San Marino sarà ridotto rispetto il passato, ma “in una logica di sempre maggior rafforzamento delle sinergie con il territorio circostante- chiarisce- il nostro Paese ha ritenuto fosse importante farne ancora parte”.Per Corsini l’intesa è “frutto del virtuoso gioco di squadra tra Regione, comuni e il Misano World Circuit”. L’assessore inoltre rimarca il successo del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, “capace di generare circa 350 mila presenze in riviera, arricchito da tantissimi eventi collaterali di forte richiamo”.

“L’impegno nel dare futuro alla MotoGp- sottolinea quindi Gnassi, in qualità di Presidente Provincia di Rimini- è quello di un intero territorio verso un evento che ama e sente suo”. La tappa romagnola del Gran Premio “va oltre la straordinaria opportunità per la nostra Riviera- puntualizza- di attrarre numeri eccezionali in un periodo come settembre, è anche il riconoscimento di una delle passioni che accomuna la nostra gente: l’amore per il motore, per le corse, che fa di questa terra un concentrato unico di tecnologia e passione”. Di qui il forte impegno di Rimini per “Motor Valley”, uno dei principali asset di promozione turistica regionale. Infine, per Colaiacovo la conferma di altri quattro anni di MotoGP a Misano World Circuit rappresentano “il riconoscimento al lavoro di un team di livello mondiale, che in questo decennio ha consolidato il Simoncelli fra i circuiti internazionali più accoglienti e sicuri”.

07 settembre 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988