Nato, Di Maio: “Dialogo con Russia ma restiamo alleati degli Usa”

ROMA – “Noi restiamo alleati degli Stati Uniti“. A sottolinearlo è il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, parlando a margine di una visita allo stabilimento Leonardo di Pomigliano d’Arco (Napoli). Il governo a guida Giuseppe Conte “vuole lasciare l’Italia negli accordi e nelle alleanze – ricorda il capo politico M5S – garantendo continuità. Restiamo nella Nato, restiamo alleati degli Stati Uniti, portando avanti anche la nostra funzione di dialogo con Paesi come la Russia, come sempre è stato”.

L’Italia “storicamente ha avuto una funzione nell’ambito dell’Alleanza occidentale e nell’ambito della Nato – aggiunge Di Maio – di dialogo con i Paesi dell’Est, Paesi come la Russia ma anche con quelli del Mediterraneo e del Nord Africa che oggi sono quelli che ci permetteranno di risolvere anche il problema dei flussi migratori”.

“NON DICIAMO SISSIGNORE A TUTTO”

“Questo non sarà un governo supino alle volontà di altri governi”, dice ancora Di Maio. “Per ora è bastato dare qualche segnale sull’immigrazione e già hanno cominciato a rallentare sul regolamento di Dublino – aggiunge Di Maio -. Quel regolamento così riformato, continuava a scaricare sull’Italia il problema dell’immigrazione. Ora hanno capito che c’è un governo qui in Italia che non dice sissignore su tutto” ma “siamo pronti a collaborare negli interessi degli italiani e qualche risultato già si sta ottenendo”, conclude Di Maio.

Leggi anche: 

7 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»