Morosini, Orlando vedrà Legnini: “Problema istituzionale”

 

giustizia tribunale
ROMA – Della vicenda di Morosini “ne parlerò dopo l’incontro di lunedì con il vice presidente del Csm, Luigi Legnini, il problema non è cosa ne penso io, è una questione di rilevanza istituzionale“. Lo ribadisce il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, nel corso di una conferenza stampa al ministero. “Il tema è il rapporto con un organo fondamentale come il Csm e quindi prima di fare valutazioni personali attendol’esito dell’incontro. Orlando risponde così a chi gli chiede della vicenda di Piergiorgio Morosini, il consigliere del Csm che in un’intervista al Foglio (da lui smentita) avrebbe fatto affermazioni pesanti relative al premier Renzi.

A. OrlandoOrlando, questa mattina, ha parlato anche della riforma del processo penale, ribadendo l’intenzione di approvarla entro l’estate, da parte di entrambe le Camere. “Sì io mantengo questo orizzonte, penso che sia alla portata”. Quanto alla prescrizione, dice il ministro della Giustizia: “In questo momento al Senato non è bloccato proprio nulla, c’è un testo base con degli emendamenti: il ricorso in appello sarà modificato e migliorerà tutto il processo. Andremo a incidere sui tempi della prescrizione”. E aggiunge:”Non sappiamo di preciso l’intervento sulla prescrizione, c’è una discussione in corso, ma ci sarà e questo diminuirà il numero dei processi che saranno prescritti“.

7 Mag 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»