Umbria

Infrastrutture, al via cantiere sulla Flaminia dopo la frana a San Giovanni Profiamma

franaPERUGIA – “Secondo informazioni ricevute da Anas oggi ci sarà la consegna dei lavori alla ditta che si è aggiudicata l’appalto e già dal prossimo lunedì si inizierà ad allestire il cantiere per la sistemazione della frana che ha interessato la strada statale Flaminia all’altezza della frazione di San Giovanni Profiamma”. Lo ha annunciato l’assessore regionale alla viabilità, Giuseppe Chianella.

   “La Regione Umbria – ha proseguito l’assessore – ha seguito con grande attenzione la situazione che si è venuta a creare subito dopo la frana facendo, in particolare nell’ultimo anno, tutto ciò che era possibile per consentire la ripresa dei lavori e quindi la riapertura di uno snodo viario importantissimo”.
“Dopo l’evento franoso – ha ricordato l’assessore – è stato costituito un gruppo di lavoro formato anche da esperti del Dipartimento di Ingegneria di Perugia (DICA) per individuare gli interventi più idonei da poter realizzare al piede della frana lungo la strada statale in modo da permettere la riapertura al traffico dell’intera carreggiata. Sulla scorta di questi studi – prosegue – i lavori sono stati affidati all’ANAS tramite una convenzione stipulata in data 01 settembre 2015 e, successivamente, con decreto del Commissario delegato 15 settembre 2015 n. 133, si è preso atto del progetto esecutivo concedendo in via definitiva all’ANAS, quale soggetto attuatore dell’intervento, il contributo di euro 220 mila euro”.
L’assessore Chianella ha precisato che “in seguito all’indizione di gara, la Regione Umbria con decreto del Commissario Delegato 30 ottobre 2015 n. 156, ha erogato all’ANAS l’acconto di euro 110 mila euro, pari al 50 per cento del contributo concesso, anche sulla base del fatto che informazioni assunte dai funzionari indicavano a quella data i lavori in fase di affidamento”.
Concludendo l’assessore ha ricordato che “per quanto riguarda i lavori nel versante il soggetto attuatore è il Comune di Foligno che ha presentato recentemente i documenti necessari per procedere alla concessione del contributo, il cui atto è in fase di lavorazione”.
7 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»