AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE TV

Dall’8 ottobre su Rai 1 al via ‘La vita è una figata!’, il programma condotto da Bebe Vio/Ft e Vd

ROMA – Dall‘8 ottobre prende il via su Rai 1 ‘La vita è una figata!’, il nuovo programma ideato da Simona Ercolani e realizzato per Rai 1 da Stand By Me. Alla conduzione Bebe Vio, oro nella scherma alle Paralimpiadi di Rio 2016, al suo esordio sul piccolo schermo.

Nel corso di 6 appuntamenti, in onda ogni domenica pomeriggio alle 17.45, Vio accoglierà nella propria casa persone comuni e personaggi appartenenti al mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo, che racconteranno la loro storia. Tra questi i ragazzi di art4sport, la onlus fondata dalla stessa campionessa di scherma insieme alla sua famiglia, allo scopo di aiutare i bambini che hanno subito amputazioni ad integrarsi attraverso lo sport nel loro contesto sociale.

La storia di Bebe Vio, esempio di positività e coraggio

Chi meglio di Bebe Vio avrebbe potuto cogliere questa sfida? Esempio di positività e voglia di vivere, a soli 11 anni Bebe Vio ha subito l’amputazione degli arti, andati in cancrena a causa di una meningite fulminante, ma non si è lasciata abbattere e nel corso della sua giovane vita ha portato a termine molti obiettivi, diventando un modello per tanti giovani.
Qualche giorno fa, intervistata da Fabio Fazio a “Che tempo che fa”, ha dichiarato che dopo l’operazione avrebbe voluto farla finita. Furono le parole di suo padre a spingerla ad andare avanti. “La vita è una figata!” le disse, e questo è diventato un po il suo motto e ciò che l’ha spinta ad andare avanti.

Per lei “La vita è una figata”

Intervistata durante la conferenza stampa di presentazione del programma presso il Circolo Canottieri Aniene a Roma, con il sorriso sempre stampato sulle labbra, Bebe Vio si è detta entusiasta dell’esperienza televisiva “splendida e inaspettata” appena portata a termine.

Un programma che secondo il direttore di Rai 1 Andrea Fabiano è “un manifesto“, per il titolo e per la conduttrice, ma anche “per i contenuti, il linguaggio, le storie e per la collocazione nel palinsesto televisivo” (è la prima volta che si parla di temi così delicati nella fascia pomeridiana della domenica pomeriggio). Entusiasta della collaborazione con Vio, il direttore Rai si sbilancia, dichiarando di essere pronto a replicare l’esperienza senza sapere da ora se il programma avrà o meno successo e elogiando le capacità della ragazza come conduttrice.

A tirare il freno è invece Bebe, che nonostante dichiari di essersi divertita a condurre un programma “strascialla” come questo, dove le persone nel salotto “di casa sua” si mettono a nudo raccontano in maniera “easy” le sfide che hanno affrontato e vinto, definisce l’esperienza “un gioco”, neanche lontanamente paragonabile all’esperienza di Rio, “l’emozione più grande della mia vita”. Per ora tutta l’attenzione di Bebe è concentrata sui prossimi mondiali paralimpici di scherma che si terranno a Roma dal 7 al 12 novembre.

Appuntamento l’8 ottobre con Paola Turchi e Pif

Ospiti della prima puntata saranno la cantautrice Paola Turci, che parlerà del suo rapporto con le cicatrici presenti sul suo corpo a seguito dell’incidente che le ha cambiato la vita, e Pif, che svelerà come sia riuscito a vincere la sua timidezza attraverso le telecamere. Tra gli ospiti delle successive puntate ci saranno il pluricampione paralimpico di Handbike Alex Zanardi, il comico Gabriele Cirilli, Antonella Clerici e Carlo Conti.

06 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988