Egitto, il Cairo festeggia la fine del Ramadan /FOTO

ROMA – Non solo l’Egitto ma tutto il mondo musulmano stanno celebrando da ieri la chiusura del mese sacro di Ramadan, dedicato al digiuno, alla riflessione e all’elemosina verso chi ha piu’ bisogno. L’ultimo giorno – quello di ieri, segnato dalla comparsa nel cielo della falce di luna – e’ detto Eid al-Fitr, ‘la festa della luce’ oppure ‘la festa di rottura del digiuno’, e prosegue per tutta la giornata successiva. Il buon musulmano infatti osserva il digiuno durante il passaggio del sole nel cielo: quindi dall’alba a

l tramonto. Dopo il tramonto, puo’ mangiare e bere a sazieta’ fino all’alba, quando il nuovo sorgere del sole segna l’inizio di un nuovo giorno di Ramadan. Essendo dipendenti dal volgere degli astri, i festeggiamenti cambiano leggermente a seconda dei paesi e dei rispettivi fusi orari. Ma oggi siamo entrati in un nuovo mese, Shawwal: questa giornata e’ quindi dedicata alle celebrazioni pubbliche, in moschea ma anche nelle strade: cibo, musica, giochi e divertimenti con amici e parenti colorano le vie e le piazze del Cairo come di ogni altro angolo del mondo musulmano, e introducono a un nuovo anno di prove e impegno, i cui fallimenti saranno poi ‘espiati’ con l’avvento del successivo Ramadan.

6 Lug 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»