Autismo, Argentin (Pd): "Legge importante, ma senza un euro" - DIRE.it

Welfare

Autismo, Argentin (Pd): “Legge importante, ma senza un euro”

I. Argentin“E’ un buon testo, purtroppo però, resta una legge-manifesto. Parla di tanti diritti, dalla prevenzione al Dopo di noi, ma afferma anche che non sarà aggiunto un euro”. Lo ha dichiarato la deputata del Pd, Ileana Argentin,  a proposito del ddl ‘Disposizioni in materia di diagnosi, cura e abilitazione delle persone con disturbi dello spettro autistico e di assistenza alle famiglie’, di cui si è discusso oggi in aula.

“Questa legge ha sicuramente superato un’altra barriera culturale, perché è  fondamentale parlare di autismo. Noi siamo persone come le altre, ma per realizzare i servizi- ha sottolineato- servono soldi.  Potevamo parlare di autismo in mille modi, ma non creando false aspettative e falsi diritti”.

Argentin si è detta contraria anche al fatto che ci siano singole leggi che si occupano di singole patologie. “Parliamo di autismo, ma stiamo dimenticando il ritardo mentale e cognitivo che può presentarsi tra i disturbi dello spettro autistico”, ha sottolineato la deputata. “Incominciamo a immedesimarci con il disagio. In questa legge poi”, ha concluso Argentin, “non si fa cenno né al tempo libero né alla sessualità: ciò rivela che non siamo considerati donne e uomini come gl ialtri, bensì, semplicemente, i disabili”.

6 luglio 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»