Lady Gaga donna 2015 per Billboard

gaga_bennettROMA – Reinventarsi. È questa la vera grande forza di Lady Gaga, una capacità che le ha permesso, almeno per Billboard, di diventare donna dell’anno 2015. Neanche il flop dell’album Artpop, un disco che, al di là dei giudizi, ha comunque venduto ben due milioni e mezzo di copie, è riuscito a scalfire il personaggio planetario della signora Germanotta.

Un’abile manovra, un cambio di direzione repentino e a 360 gradi, ha permesso alla stella del pop di risalire la china, di lasciarsi tutto alle spalle e di risorgere in nuove vesti, quelle della cantante e basta. La voce, la sua, messa in risalto, ben oltre i lustrini e le folli acconciature, dall’album e dal tour con Tony Bennett. Poi è arrivata la televisione, attrice in America Horror Story, e un altro sipario si è alzato sulla sua carriera.

Oggi, alla soglie dei trent’anni, Lady Gaga è una persona completamente nuova – “Voglio mostrare alle donne e anche agli uomini che non devono per forza cercare di piacere ai 19enni o ai 21enni per avere una hit”, ha confessato nel corso di una intervista – e si è allontanata quella voglia di abbondare le scene espressa solo lo scorso anno, “’Se solo potessi fermare il treno e scendere oggi lo farei. Non posso ma ho bisogno di scendere, perché altrimenti potrei morire”. Bentornata Lady Gaga
5 Dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»