Festa del Cinema, a Roma 38 film in gara e tante star di Hollywood

ROMA – Trentotto film nella Selezione Ufficiale, 6 eventi speciali, 14 incontri ravvicinati (tra cui Martin Scorsese, Isabelle Huppert, Cate Blanchett, Mario Martone, Michael Moore, Sigourney Weaver, Giuseppe Tornatore), 13 omaggi e restauri, 7 preaperture, 28 eventi collaterali e 31 Paesi partecipanti. Sono i numeri della tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, che si svolgera’ dal 18 al 28 ottobre all’Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi di Roma.

L’evento e’ stato presentato oggi dal direttore artistico della Festa, Antonio Monda. Il film che aprirà la Festa sarà ‘Bad Times at the El Royale’ scritto e diretto da Drew Goddard. L’opera rientra nella grande tradizione del noir. Nel cast del film, il premio Oscar Jeff Bridges, Cynthia Erivo, Dakota Johnson, Jon Hamm, Cailee Spaeny, Lewis Pullman, Nick Offerman e Chris Hemsworth.

Tra i film più attesi ‘Notti magiche’, ultima fatica di Paolo Virzì, ‘The old man & the gun’ con l’addio di Robert Redford alla carriera di attore, ‘A private war’ con Rosamund Pike, ‘Il mistero della casa del tempo’ di Eli Roth, ‘Halloween’ con il ritorno di Jamie Lee Curtis, ‘Millennium: quello che non uccide’ con un altro ritorno, quello dell’eroina Lisbeth Salander, creata da Stieg Larsson. E poi ancora ‘Jan Palach’, dedicato allo studente che nel 1969 si diede fuoco per protestare contro l’invasione sovietica in Cecoslovacchia; ‘Kursk’ ispirato all’angosciante storia del sottomarino russo.

 

Molto attesa, poi, per le Retrospettive, come quella dedicata a Peter Sellers, poliedrico artista inglese, volto di questa edizione. Spazio anche alla tragedia della Shoah, che sarà ricordata durante la festa con la proiezione del documentario ‘Who Will Write Our History’ di Roberta Grossman, prodotto da Nancy Spielberg, che ricostruisce le vicende dello storico Emanuel Ringelblum e della realizzazione, in segreto, di un archivio all’interno del ghetto di Varsavia. E ancora: eventi, mostre, dibattiti, installazioni.

La manifestazione, promossa da Roma Capitale, Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma, Fondazione Musica per Roma e Istituto Luce Cinecittà, è prodotta da Fondazione Cinema per Roma con la guida di Laura Delli Colli, la direzione generale di Francesca Via e la direzione artistica di Antonio Monda.

RED CARPET ANCHE IN STRADE PIU’ CELEBRI DI ROMA

Un tappeto rosso sulle strade più celebri del centro di Roma. Dopo il successo del progetto pilota che si è svolto lo scorso anno in via della Frezza, la tredicesima Festa del Cinema di Roma, in programma dal 18 al 28 ottobre, celebrerà una serie di iniziative all’interno del tessuto cittadino, estendendo l’iconico Red Carpet a diversi punti di incontro nel centro storico della capitale. Via dei Condotti, Via Veneto, Piazza San Lorenzo in Lucina, Via della Frezza e la Galleria Alberto Sordi faranno da scenario ad ‘Accadrà sul Red Carpet’, una rassegna di musica, danza, arte e cultura che celebrerà il mondo della celluloide e il suo legame con la città eterna. Mostre, concerti, performance, presentazioni di libri: un fuorisalone per uscire dal perimetro dell’Auditorium Parco della Musica e addentrarsi nel cuore della città, in linea con i grandi festival del cinema, da Montreal a Cannes, da Berlino a Venezia.

La manifestazione, concepita per promuovere il cinema di qualità e la città di Roma, avvicinando cittadini, turisti e celebrità internazionali, è ideata e organizzata da Hdrà, gruppo di comunicazione guidato da Mauro Luchetti e Marco Forlani. Le vie della Capitale – grazie anche alla disponibilità e alla collaborazione del Primo Municipio, delle associazioni dei commercianti e di Federalberghi – saranno scenografie per eventi e mostre perché la Settima Arte caratterizza Roma più di ogni altra espressione artistica e perché Roma con la sua bellezza e la sua personalità ha da sempre attratto gli occhi dei più grandi registi. I negozi delle strade coinvolte parteciperanno all’iniziativa ciascuno secondo le proprie peculiarità: vetrine dedicate al Red Carpet, speciali promozioni, le facciate degli alberghi di via Veneto si tingeranno di rosso illuminate con il colore iconico del festival e i loro bar e ristoranti proporranno aperitivi e menu a tema.

Ecco gli eventi in programma:

17 ottobre (ore 18) – Mostra dell’artista Marina Sagona presso la galleria d’arte di Via della Frezza.

18 ottobre (ore 18) – All’Harry’s Bar di Via Veneto, Rino Barillari firmerà copie del libro fotografico a lui dedicato.

20 ottobre (ore 17) – Concerto della Banda della Polizia in Piazza San Lorenzo in Lucina. Si eseguiranno brani tratti da film. Saranno presenti alcuni attori che hanno interpretato poliziotti.

21 ottobre (ore 17) – Inaugurazione della mostra omaggio a Carlo Vanzina lungo via Condotti (in collaborazione con Medusa).

22 ottobre (ore 17) – Concerto itinerante della Banda dei Carabinieri in via Veneto.

24 ottobre (ore 18) – Mostra di foto di film con protagonisti poliziotti e piccolo concerto della Banda della Polizia nella Galleria Alberto Sordi.

24 ottobre (ore 17) – Esibizione di due di ballerini su un pianoforte virtuale su brani tratti da La La Land. Via Veneto.

28 ottobre (ore 18) – Mostra fotografica dell’archivio Cecchi Gori nei negozi di via Della Frezza.

MONDA: TUTTI VOGLIONO ROMA, +20% PRESENZE IN TRE ANNI

“Sono orgoglioso di aver lavorato sull’identità di questa Festa, ormai riconosciuta in tutto il mondo. In tre anni di mia direzione abbiamo avuto il 20 per cento di presenze in più“. Lo ha detto il direttore artistico della Festa del Cinema di Roma, Antonio Monda, durante la presentazione, all’Auditorium, della tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma. Monda ha ricordato che in queste edizioni sono passati film premiati e diventati un grande successo, come ‘Jeeg Robot’, ‘Moonlight’ o ‘Tonya’. “Il dato caratterizzante è che attori, registi, scrittori, artisti vogliono venire a Roma per condividere con noi le loro passioni e il loro lavoro, non per sfilare sul red carpet o fare conferenze stampa”. Il fil rouge della tredicesima edizione sarà il noir. “Per questo ho scelto Peter Sellers per il manifesto e per una delle retrospettive” ha sottolineato Monda, che sui film si è detto onorato di avere due prime mondiali: ‘Millennium: quello che non uccide’ e ‘Mia et le Lion Blanc'”. In sala ad ascoltare Monda erano presenti il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, l’ad di Musica per Roma, Josè Dosal, e il presidente della Camera di Commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti. Assente il Comune di Roma.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

5 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»