FOTO | Mali, a Segou il festival sfida la paura: largo agli artisti

Nonostante i ripetuti attacchi terroristici che hanno scosso la regione di Segou dal 2012, il mondo dell'arte non si ferma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Nel cuore geografico del Mali, il festival ‘SegouArt’ sfida la paura: artisti africani e non solo espongono sulle rive del Niger, fino a sabato prossimo. Nonostante i ripetuti attacchi terroristici che hanno scosso la regione di Segou dal 2012, il mondo dell’arte non rinuncia all’appuntamento, un tempo intitolato ‘Festival sur le Niger’. A Segou si possono ammirare le opere dei “talenti emergenti d’Africa e non solo” fanno sapere gli organizzatori, ma l’obiettivo è anche “innescare una riflessione sullo sviluppo delle arti visive in Africa”.

 

Per quest’anno la giuria ha selezionato 16 candidature su 112: oltre alla mostra dei vincitori, tutti sotto i 40 anni, a ‘SegouArt’ spazi sono dedicati ad artisti maliani e “senior”. Una versione “off” del festival propone altri eventi in vari punti della città. Spettacoli teatrali e concerti completano il programma. La manifestazione, giunta alla seconda edizione, è patrocinata da Abdoulaye Konate, originario di Segou e tra gli artisti africani più apprezzati al mondo.

La sicurezza è stata rinforzata, si legge sul sito d’informazione ‘MaliActu’, che sottolinea però come numerose ambasciate e organizzazioni internazionali non abbiano autorizzato i loro cittadini o impiegati a raggiungere il festival.

(Le immagini sono prese dalla pagina facebook di Segou’Art)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

5 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»