Mafia Capitale. I cronisti incalzano Marino, lui: "Maleducati" - DIRE.it

Lazio

Mafia Capitale. I cronisti incalzano Marino, lui: “Maleducati”

ROMA – “Maleducati” e “senza stile”. Così il sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha risposto ai giornalisti che lo incalzavano sulla seconda ondata di arresti nell’inchiesta Mafia Capitale. L’episodio al termine di una visita al mercato rionale di Testaccio insieme al presidente della Repubblica del Cile, Michelle Bachelet, e al celebre gruppo folk degli Inti-Illimani.

“Cercate di dimostrare che siete anche educati. Sto salutando la presidente di una Repubblica e noi siamo persone che hanno un certo stile, non so voi”, le parole di Marino a cronisti e telecamere mentre la presidente Bachelet era all’interno dell’auto in attesa di lasciare il mercato. E ancora: “È chiaro che la buona educazione non è una cosa disseminata col dna, alcuni ce l’hanno, altri no. Bisogna fare appello alla buona educazione, merce rara”. Poi la chiosa, prima di concedersi alle interviste: “Cercate di avere un po’ di dignità personale”, l’appello ai giornalisti che litigavano per accaparrarsi la posizione migliore.

4 giugno 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»