Articoli

Università Cusano, al via master per diventare Mobility manager

ROMA – Mobility manager. Al giorno d’oggi risultano essere molteplici le professioni in cui si puo’ fare carriera nel campo dirigenziale e manageriale. Una tra queste e’ sicuramente quella del Mobility manager, un professionista la cui figura e’ di recente introduzione nel panorama aziendale del nostro Paese. Il Mobility manager entra a pieno titolo nel mercato del lavoro a partire dal 1998, quando si e’ cominciato a discutere con maggiore consapevolezza di mobilita’ sostenibile.

La figura professionale del Mobility manager e’ stata concepita contestualmente agli accordi di Kyoto per la riduzione delle emissioni inquinanti e la sua peculiarita’ e’ quella di organizzare e gestire il piano degli spostamenti casa-lavoro dei dipendenti di un’azienda. Il Mobility manager, stando alle indicazioni presenti nella normativa, e’ una figura professionale che deve essere prevista sia dagli enti pubblici con piu’ di 300 dipendenti, che dalle imprese private con piu’ di 800 dipendenti.

Il Mobility manager di azienda ha la mansione, tra le altre, di constatare le modalita’ degli spostamenti casa-lavoro dei dipendenti della propria azienda e di trovare delle alternative all’uso dell’automobile. Il suo scopo e’ quello di ridurre l’utilizzo della vettura privata, cercando di favorire soluzioni di trasporto alternativo che abbiano un ridotto impatto ambientale come, per esempio, il car pooling, il car sharing o il bike sarin. Gli obiettivi basilari della sua attivita’ professionale sono la riduzione del traffico generato dalle auto private, il risparmio energetico, la riduzione delle emissioni inquinanti atmosferiche, la riduzione delle emissioni di gas serra, l’aumento della sicurezza stradale.

Prestando sempre la massima attenzione alle richieste del mercato del lavoro, soprattutto rispetto a figure professionali dalle competenze sempre piu’ settoriali, l’Universita’ degli studi Niccolo’ Cusano ha deciso di attivare il Master di II livello in ‘Mobility management’ afferente alla facolta’ di Economia, per l’anno accademico 2017/2018 di durata pari a 1.500 h. Il Master si propone di illustrare l’evoluzione, le novita’ e gli strumenti inerenti la mobilita’ sostenibile urbana secondo la prospettiva delle imprese, degli enti pubblici e del sistema economico-sociale del territorio. In particolare verranno affrontate tematiche inerenti la normativa di riferimento, gli strumenti attuali e le best practice per la gestione della mobilita’ presso le organizzazioni complesse pubbliche e private.

4 gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»