Intesa Friuli-ministero della Difesa per addestramento personale sanitario militare - DIRE.it

Friuli Venezia Giulia

Intesa Friuli-ministero della Difesa per addestramento personale sanitario militare

Serracchiani

ROMA-  La presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani ha firmato oggi a Roma un protocollo d’intesa con il ministero della Difesa e la Regione Emilia-Romagna per sviluppare e rafforzare sinergie tra il Servizio sanitario regionale ed il Servizio sanitario degli Enti militari presenti sul territorio.

“Un altro tassello di una collaborazione e di una vicinanza storicamente forte tra la Regione e le Forze armate, sigillato già 40 anni fa in occasione del terremoto del Friuli- ha commentato la presidente- che con il documento firmato oggi si estende anche al settore della salute, garantendo al personale sanitario militare una formazione specifica che può rappresentare un valore aggiunto anche per il nostro sistema sanitario”.

Il protocollo prevede che la Regione favorisca l’addestramento del personale sanitario militare nelle strutture del servizio sanitario regionale, in particolare per quanto riguarda emergenze e urgenze, mettendo a disposizione strutture didattiche per lo svolgimento di corsi, lezioni, seminari ed esercitazioni. Dal canto suo, il ministero della Difesa fornisce il proprio personale, ed eventualmente anche mezzi e materiali sanitari, in situazioni di emergenza e pubblica calamità sul territorio regionale, garantendo a sua volta attività di formazione al personale del sistema sanitario per gli interventi in situazioni che richiedano competenze specifiche. “Il sistema sanitario del Friuli Venezia Giulia ha la capacità e il know-how per essere un valido punto di riferimento per la formazione clinica ed assistenziale del personale sanitario militare”, ha sottolineato Serracchiani.

“Il reciproco scambio di pratiche tra gli operatori non può che rappresentare un beneficio per l’intera collettività”. Questo protocollo “rappresenta un fattore di sicurezza per i nostri cittadini in quanto garantisce la presenza di un nucleo di operatori sanitari in grado di gestire eventuali situazioni di emergenza nel modo più appropriato”, ha concluso la presidente.

3 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»