Intervista a Daniela Amici

daniela_amiciNome: Daniela

Cognome: Amici  

Luogo e data di nascita: Borgo Maggiore  01/08/1992

Professione: operatore tecnico contabile

Residenza a San Marino: dalla nascita

Domicilio a San Marino: dalla nascita

Eventuale/i altra/e cittadinanza/e:

Partito: Rete

1) Cominciamo dalla legislatura ormai volta al termine. Può dirci cosa, secondo la sua opinione, ha funzionato bene e cosa no o comunque meno? Per quali ragioni?
Sono parecchie le cose non andate bene e potremmo scriverci almeno tre libri. Sicuramente la cosa più grave è il fatto che i politici fino ad ora in carica hanno smesso di rappresentare il cittadino, non tenendo conto di quello che può pensare una singola persona. Hanno solo visto e lavorato per il loro bene o per il bene di quelli a cui davano i posti di lavoro.

2) Nella prossima legislatura, quali sono i tre punti prioritari che la nuova maggioranza dovrà mettere al centro dell’agenda politica nei primi 100 giorni? Perché?

Come programma di governo ci sono delle premesse indispensabili a qualsiasi azione: 1) far emergere i dati nei vari settori; 2) togliere al Congresso di Stato la discrezionalità ed i poteri che non gli spettano; 3)eliminare gli sprechi e privilegi esistenti. Fatto ciò, sarà possibile procedere in vari settori.

Lavoro, banche e sanità sono i tre temi primari.

3) Ci sono delle tematiche politiche che sente maggiormente vicine e per le quali desidera impegnarsi in prima persona? Come mai?

Desidero impegnarmi per le politiche giovanili. Negli ultimi anni ho avuto modo di conoscere altre realtà, giovani che vivono all’estero e di confrontarmi con loro sulle tematiche più conosciute. Io voglio che i giovani di questa Repubblica abbiamo voglia di restare qui e di viverla ogni giorno.

4) In questa fase si parla sempre più di sviluppo dell’economia del Paese ma il concetto è legato all’idea di sviluppo che ognuno ha. Secondo la sua, quali sono le direzioni da seguire per ottenere i traguardi in tale ambito? A cosa non bisogna rinunciare per farlo?
Ci si deve impegnare nella ricerca, nelle piccole imprese che davvero vogliono crescere. Siamo una Repubblica indipendente ma negli ultimi anni ci siamo svenduti e dimenticati di ciò che abbiamo sotto i piedi.

5) Qual è il convincimento che ha maturato in questi anni nel rapporto che sarebbe giusto si instaurasse tra San Marino e Unione Europea?

Si ci deve essere un patto con la UE che però sia favorevole per loro e per noi.

6) Nella storia di San Marino, anche recente, c’è una figura politica a cui si ispira o almeno in cui si riconosce per ideali e valori? assolutamente no!

7) Nello scenario politico internazionale, attuale o passato, c’è un personaggio di cui stima l’azione politica? Se si, per quali motivi? Nelson Mandela

 

8) Ci sono delle esperienze nella sua formazione, nel suo lavoro, nella sua vita (anche politica) che considera propedeutiche o comunque importanti per svolgere nel migliore dei modi il mandato per cui si candida? si, come ho scritto sopra ho avuto diverse esperienze e sicuramente a modo mio posso aiutare e voglio aiutare questo paese

9) Ci sono momenti in cui si sente orgoglioso del suo Paese? Quando l’ultima volta? Io del mio paese mi sento orgogliosa ogni giorno. Non mi sento orgogliosa nè rappresentata dalla persone che ne sono al comando, ma non cambierei la mia terra con nulla

10) Quali sono gli aspetti del suo carattere che ritiene maggiormente importanti per fare politica? La passione per la politica e la trasparenza.

11) Quando è nata nella sua vita l’aspirazione all’impegno politico con lo spirito di servizio per la nostra Repubblica? É giunta legata a un fatto scatenante particolare o si è costruita gradualmente nel tempo? Ho sempre avuto passione a battermi per le piccole cose, poi nel 2012 Rete ha illuminato meglio il mio cammino. Sono una persona a cui piace informarsi e laddove serve non ha problemi a denunciare le cose che non vanno.

12) Nella sua vita privata, anche passata, ci sono delle passioni (sport, hobbies, interessi) che ha coltivato e che hanno lasciato il segno dentro di lei? Se si, quali insegnamenti ne ha ricavato? Oh potrei scriverne un libro…dedicarmi agli altri è la mia passione, far capire il valore della vita.

13) Con la preferenza unica crediamo che gli elettori valuteranno la competenza, le capacità del candidato, le sue motivazioni e l’entusiasmo. Cosa può dire a proposito riguardo le sue? 

Un politico non deve fare la sua politica ma la politica di un paese. Io per quel che potrò con la schiettezza e la voglia di combattere ci proverò!

 

3 Nov 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»