Euroflora a Genova: sotto la pioggia il giorno di Matteo Salvini

Liguria

Euroflora a Genova: sotto la pioggia il giorno di Matteo Salvini

GENOVA – La pioggia che cade incessante sui parchi di Nervi non lava via il buonumore a Matteo Salvini, arrivato a Genova per visitare Euroflora, manifestazione florovivaistica internazionale, prima di spostarsi a Camogli nel pomeriggio per un’iniziativa di campagna elettorale a favore del candidato sindaco del centrodestra Claudio Pompei. “Erano 35 anni che non venivo ai parchi di Nervi. Conto di tornarci magari prima dei prossimi 35 e portarci i bimbi. Quella del Comune e della Regione di organizzare qui Eurflora è stata un’ottima scelta, restituendo ai cittadini uno dei parchi più belli che ci sono in questo paese”.

Tra fiori, la scoperta della margherita Itala e qualche pozza d’acqua, non manca l’assaggio di un bel pezzo di focaccia

L’unico appunto alla manifestazione riguarda il nome: “Magari dalla prossima volta facciamo Italflora, prima i fiori italiani: dobbiamo essere coerenti. Scherzo- ammette tra le risate- saremo un governo liberale e democratico che, a volte, lascerà la libertà agli enti locali di decidere i nomi di alcune rassegne”. Forte dei 232.000 biglietti staccati finora, è di buon umore anche il sindaco Marco Bucci: “Non è pioggia ma irrigazione controllata gratuita”, scherza. Poi si fa più serio: “Il sistema logistico funziona, non abbiamo ancora alcun segnale negativo, neppure in una giornata di pioggia. Stiamo comunque pensando di consentire un nuovo ingresso a chi ha dovuto rinunciare per il maltempo e aveva prenotato per tempo il proprio biglietto”.

Leggi anche:

Un po’ in ritardo, si unisce alla compagnia anche il governatore ligure, Giovanni Toti

“Nonostante la cancellazione della parola nord dal simbolo della Lega, abbiamo voluto ricreare un po’ di clima atmosferico- si accoda alle battute- i fiori sbocciano con l’acqua, speriamo che non sboccino solo per Euroflora ma anche per il Paese tra qualche giorno”. E sulla manifestazione florovivaistica: “Quando la pubblica amministrazione lavora bene sa creare sinapsi tra i vari enti ed è in grado di fare grandi cose in tutto il Paese, non solo in Liguria. E per citare Napoleone: oltre che bravi bisogna essere fortunati, Bucci è stato anche molto fortunato, visto che oggi è praticamente il primo giorno di pioggia”. D’accordo è anche il vicecapogruppo della Lega alla Camera ed ex assessore ligure allo Sviluppo economico, Edoardo Rixi: “Il sindaco si è preso una responsabilità non consueta per i primi cittadini precedenti. Fare Euroflora qui ai parchi di Nervi è stata una grande scommessa e un grande successo, con il sostegno delle amministrazioni. Quando si fa squadra, anche le cose impossibili si possono fare. Bisogna avere un po’ di coraggio e gettare il cuore oltre l’ostacolo“.

Ti potrebbe interessare:

2 maggio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»