All'aeroporto di Parma i cargo degli Emirati arabi - DIRE.it

Emilia Romagna

All’aeroporto di Parma i cargo degli Emirati arabi

aeroporto_parmaPARMA – Nell’aeroporto Giuseppe Verdi di Parma atterrano i voli cargo del colosso degli Emirati Arabi Ethiad Airways. Lo prevede l’accordo siglato oggi dalla società di gestione dello scalo ducale Sogeap. In particolare, Parma diventerà un centro di transito cargo in cui faranno tappa le merci che viaggeranno poi sui voli del Gruppo Etihad da Milano Malpensa in prosecuzione su altri aeroporti. L’intesa prevede anche una serie di lavori, già in corso, per adattare le infrastrutture dello scalo al nuovo servizio che si prevede operativo dal prossimo luglio.

David Kerr, vicepresidente della divisione Cargo di Etihad Cargo spiega: “Questo accordo con Parma è una ulteriore dimostrazione della nostra fiducia nell’Italia, uno dei maggiori mercati per i cargo in Europa. Nelle ultime settimane abbiamo già rafforzato la nostra presenza su Milano e quella di Parma rappresenta una nuova opportunità”. Guido Dalla Rosa Prati, presidente di Sogeap, commenta: “Con l’accordo di cooperazione con Etihad Airways, il piano per lo sviluppo strategico dell’aeroporto prende vita. Siamo davvero onorati di aver suscitato l’interesse di Etihad Airways, uno dei player chiave nel mondo dell’aeronautica. Sono fiero di questa intesa che genererà nuove opportunità di business per Parma e i territori vicini”.

Soddisfazione anche dal presidente degli industriali di Parma Alberto Figna: “E’ la conferma del potenziale di questo aeroporto e e un importante indicatore dell’impegno della comunità imprenditoriale di Parma al fine di assicurare la continuità e il progresso di una parte vitale delle infrastrutture che andrà a beneficio dell’economia local. Si prevede infatti che il nuovo centro di transito dei cargo avrà delle ripercussioni positive anche sull’occupazione”. Etihad Cargo è una divisione di Etihad Airways con una flotta dedicata di 11 aerei cargo e un nuovo aeromobile in arrivo durante il 2016. Alla fine del mese di febbraio, il team ha accolto un nuovo Boeing 777 nella sua flotta e l’aereo ha recentemente iniziato le operazioni sulla tratta Milano-Bogotá fornendo servizi tra Europa e Sud America.

di Mattia Caiulo, giornalista

2 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»