Consob, M5S freddo su Savona: “Dubbi giuridici, Minenna candidato giusto”

Morra (M5S): Savona: "Perché perdere un buon ministro ed impantanare Consob in un’ipotesi di assai dubbia percorribilità giuridica?"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Savona: perché perdere un buon ministro ed impantanare Consob in un’ipotesi di assai dubbia percorribilità giuridica? Il candidato di un coraggioso governo del cambiamento è dal 14 novembre uno solo: Minenna”. Nicola Morra, presidente della commissione Antimafia, lo scrive su Twitter.

Il deputato Pd Filippo Sensi scrive poi su facebook: “Ai sensi della legge 215 del 2004 Savona NON è candidabile alla Consob. Punto. Lo spin di Palazzo Chigi vale per un giro di titoli. Risiamo a Vicolo Corto”.

Stando a quanto riferito da alcuni quotidiani nazionali, il nome del ministro Paolo Savona sarebbe stato proposto dalla Lega per superare l’impasse sulla nomina del nuovo presidente della Consob.

LEGGI ANCHE:

Tav, Di Maio: “Finchè M5S al governo non c’è storia, ma le peggiori lobby vogliono che si inizi”

Tav, scontro nel governo. Salvini: “No sarebbe demenziale”, M5S: “Basta chiacchiere, non si farà”

Rai, nuovo scontro nel governo: M5S chiede lo stop alla nomina di Maria Giovanna Maglie

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

2 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»