Trucco e tè: l'accoppiata vincente per passare al meglio la giornata - DIRE.it

Trucco e tè: l’accoppiata vincente per passare al meglio la giornata

trucco e teaTrucco e tè. Potrebbe sembrare un abbinamento strano, ma il profumo e il sapore di un buon infuso trasmettono al nostro corpo e al nostro spirito buone sensazioni. Così come il nostro bel viso curato allo specchio dà alla giornata quel qualcosa in più per affrontarla. In questa rubrica ho cercato di abbinare, quindi, le più diffuse varietà di tè a un trucco particolare e a un consiglio per la nostra beauty routine.

Tè rosso alla cannella e all’arancia – Non è vero e proprio tè, ma rooibos, conosciuto anche il ‘Tè dei Masai’ perchè originario del Sud Africa. E’ gustoso, meno aspro del tè, dolce ma non troppo. Le proprietà benefiche di questo infuso abbinato alla cannella e all’arancia? Non ha caffeina, ha effetti rinfrescanti, digestivi, antispasmodici e calmanti, ed è ricco di ferro, magnesio, zinco, sodio, calcio, manganese e  vitamina C che contribuiscono a rendere questa bevanda molto dissetante sia calda che fresca.

  • Il trucco da abbinare. Colori autunnali: Sì a giocare sugli occhi con tutte le tonalità della terra e della natura: dal marrone al verde metallizzato per dare un tocco di colore elegante ma non esagerato al proprio look, e perché no anche con un oro brillante e pieno di glitter. Per le labbra un beige rosato, un rosso mattone, un color prugna e un beige scuro. Le labbra scure sono il must di quest’anno.
  • Il consiglio di bellezza. Maschera anti-acne alla cannella e al miele: per ridurre acne e punti neri mischiate i due ingredienti, secondo le dosi desiderate, in modo da creare una crema densa e applicare il liquido sulle zone interessate per 10 minuti. Risciacquate delicatamente con acqua tiepida. Applicate quindi un tonico e la vostra crema.

Tè bianco alla vaniglia – Detto anche il ‘Tè dell’Imperatore’ è originario della Cina. Cosa lo rende speciale? E’  la zona di provenienza, la provincia cinese del Fujian, e la tecnica di produzione: a essere raccolti – rigorosamente a mano, con una sorta di rito solo due volte all’anno (all’inizio di aprile e all’inizio di settembre) in soli due soli giorni – sono esclusivamente i germogli apicali della pianta, prima che si schiudano. La quasi totale assenza di lavorazioni permette al tè bianco non solo di assumere un gusto particolare e delicatissimo, ma anche di conservare i suoi principi nutrizionali e le sue benefiche proprietà antiossidanti, contro i radicali liberi, responsabili dei principali fenomeni di invecchiamento e aiuta a prevenire e combattere osteoporosi e artriti.

  • Il trucco da abbinare. Acqua e sapone: Un velo di ombretto color pesca sulla palpebra mobile e mascara solo sulle ciglia superiori (non eccedete con le dosi, deve essere quasi impercettibile). Del fondotinta quasi non deve essercene traccia, preferite una crema anti-imperfezioni BB dal finish leggero. Infine l’effetto ‘salute’ è garantito dal tocco di blush sempre color pesca e sulle labbra un gloss fragola.
  • Il consiglio di bellezza. Maschera all’argilla bianca e yogurt: L’argilla bianca detta anche caolino che risulta meno aggressiva sulla delicata pelle del viso. Per una maschera nutriente mischiate 2 cucchiai di argilla bianca con 1 cucchiaio di yogurt magro, 1 cucchiaino di miele, 2 gocce di olio essenziale di Lavanda. Applicate e fate agire per 10 minuti.

Tè verde alla menta – Prodotto grazie all’infuso di acqua bollente su foglie di tè verde e menta, accompagnato da molto zucchero, è il tè tradizionale dei paesi del Maghreb, in particolar modo il Marocco. Il suo contenuto di mentolo rende questa tisana adatta a favorire la digestione e rilassare la muscolatura dell’intestino. È una bevanda consigliata per chi studia e ha bisogno di stimolare il cervello e promuovere la messa a fuoco. Inoltre, aiuta la diuresi, facilita la digestione e l’eliminazione delle scorie in eccesso presenti nel nostro organismo, regolarizzando le funzioni intestinali. Aiuta a eliminare i gonfiori ed è considerato un toccasana per bruciare i grassi. Decongestionante, questa bevanda è un ottimo alleato per alleviare la tosse secca, il raffreddore e il mal di gola. Un consiglio in più? Aggiungete nel tè alla menta delle gocce o una fetta di limone. Infine, ecco l’ultima proprietà del tè alla menta: è un ottimo analgesico, utile anche contro il mal di testa, grazie alla funzione svolta dal mentolo.

  • Il trucco da abbinare. Toni pastello: E’ il trucco tipico della stagione primaverile ed estiva. Ma con questi colori il rischio clown è sempre in dietro l’angolo. Se si è alla ricerca di un colore che illumini la pelle su occhi e guance sono consigliati ombretti dorati, color pesca, albicocca o arancio intenso. Preferite queste tonalità se avete una pelle abbronzata. Per le pelli chiarissime preferite i colori freddi: dal rosa, all’azzurro, al verde menta e al grigio perla. Vuoi osare? Prova ad abbinare il verde menta e l’avorio: sfuma il verde menta sulla palpebra mobile con un pennello piatto, mentre sia sotto che all’angolo interno dell’occhio traccia una riga di matita bianca per sottolineare meglio gli occhi.
  • Il consiglio di bellezza. Balsamo per le labbra superidratante alla menta: Scaldate a bagnomaria un cucchiaio e mezzo di cera d’api, un cucchiaio di olio di cocco, uno di burro di karité e due di olio di mandorle dolci (o olio d’oliva). Aggiungete 20 gocce di olio essenziale di menta piperita, distribuite in piccole jar e lasciate raffreddare. Applicate come un normale rossetto.

Tè nero ai frutti di bosco–  Viene prodotto dalla stessa pianta del tè verde ma differisce da questo solo per il processo di lavorazione delle foglie che dopo essere state raccolte e fatte macerare, vengono essiccate, arrotolate e tritate. Questo processo porta all’ossidazione del tè, reazione che invece non avviene nel processo di lavorazione del tè verde. Le sue proprietà benefiche? Un suo consumo regolare fa bene alle ossa, ai denti, e favorisce una corretta dilatazione dei grossi vasi sanguigni, migliorando notevolmente le condizioni di salute del cuore. Il tè nero, e in generale ogni varietà di questa pianta, reca benefici alla salute e al benessere dato che aiuta a combattere anche vizi come il fumo e problemi alimentari come l’obesità. E’ inoltre una bevanda povera di calorie e dunque indicata per chi tiene alla linea. L’aggiunta dei frutti di bosco regala a questa bevanda proprietà dissetanti e digestive, sono senza caffeina o teina e sono profondamente rilassanti, sono piacevoli da sorseggiare anche cromaticamente, visto il loro vivace colore rosso, e organoletticamente, hanno un gusto dolciastro, a tratti leggermente asprognolo, che può essere mitigato con l’aggiunta di spezie

  • Il trucco da abbinare. Smokey eyes: Gli ‘occhi fumosi’ non passeranno mai di moda. In questo trucco ombretto, matita e kajal si fondono insieme per donare uno sguardo molto seducente ed intenso. Dobbiamo tornare indietro nel tempo per scoprire l’origine di questo trucco: fu Cleopatra a lanciare la moda dello sguardo bistrato di Kajal. Il vantaggio di questo trucco? Tutte lo possono sfoggiare, ma la regola vuole che se si truccano pesantemente gli occhi, le labbra devono restare nude o quasi. Eccezione per la sera e le occasioni speciali dove potete osare con un rossetto rosso. La parola d’ordine? Sfumare, per lo smokey eyes la sfumatura è tassativa e d’obbligo, non sfumare porterà a dei risultati disastrosi.
  • Il consiglio di bellezza. Maschera rigenerante ai frutti di bosco: Frullare lo yogurt bianco con una manciata di frutti di bosco fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungete al composto ottenuto due cucchiai di miele e aggiungete il succo di due fette di limone. Se desiderate un effetto anche esfoliante, unite al composto anche un cucchiaio di zucchero di canna. Lasciatela a riposo per 10 minuti circa, poi risciacquate con acqua tiepida.

Leggi anche:

di Serena Tropea – giornalista

1 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»