AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Gli ebook sorpassano i libri cartacei, i dati di Confcommercio Roma

ebook e libriROMA – Gli e-book sorpassano i libri cartacei. E’ quanto emerge dai dati diffusi da Confcommercio Roma che, questa mattina, ha preso parte con il suo presidente Rosario Cerra, alla conferenza stampa di presentazione ‘Libri al centro’.

Stando ai nuovi risultati, poco è cambiato rispetto allo scorso anno: nel primo trimestre del 2015 il dato sulla diffusione della lettura, resta sostanzialmente invariato. In Italia, la media dei lettori (ossia coloro che leggono almeno un libro all’anno) è di circa il 44%, inferiore rispetto a quella del Lazio che è del 48,5%.

La vera svolta arriva dalla lettura digitale, basata sull’utilizzo di e-book ed e-reader. In Italia, come a Roma e nel Lazio, l’andamento della spesa per i libri digitali è positivo: +0,5% nel primo trimestre del 2015, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Contemporaneamente, la produzione di libri cartacei diminuisce: gli editori hanno prodotto nel 2014, circa il 5% in meno rispetto al 2012 e con un prezzo di copertina alla produzione in media più basso del 2012.

Il trend del Lazio segue quello nazionale anche sui luoghi d’acquisto dei libri: il 40% dei lettori sceglie le librerie di catena, il 35% le librerie indipendenti e il 15% quelle online.

In riferimento all’ambito nazionale, la regione Lazio continua ad avere un ruolo predominante nell’editoria: le case editrici presenti sono oltre 320, ossia il 16% di quelle nazionali. Inoltre, il 13% del totale dei libri pubblicati in Italia si concentra nel Lazio.

di Sausan Khalil

01 aprile 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram