Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il No Vax Barillari si punta pistola al braccio in video: “Vaccino è roulette russa”

barillari pistola vaccino
Il consigliere regionale del Lazio espulso dal M5s si punta una pistola sul braccio dove viene effettuata la puntura del vaccino
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Questa è una roulette russa e sei proprio tu a premere il grilletto. Se sei fortunato hai solo febbre e mal di testa. Se sei sfortunato ictus cerebrale, trombosi e morte. Vogliamo verità sul vaccino sperimentale”. Inizia così un video pubblicato su Twitter dal consigliere regionale No Vax espulso dal M5S, Davide Barillari, in cui lo si vede prendere in mano una pistola – probabilmente un giocattolo, ma è difficile dirlo con certezza – e puntarla contro il suo braccio destro, all’altezza di dove viene effettuata la somministrazione del vaccino anti-Covid.

Le immagini del video sono state registrate all’interno degli uffici della Pisana, come si comprende dalle bandiere istituzionali alle sue spalle. Il gesto, infatti, è teso a denunciare l’utilizzo dei vaccini. Barillari nel video chiede un accesso agli atti sui dati Asl sulle reazioni avverse, audizioni con i responsabili delle case farmaceutiche e l’apertura di un tavolo scientifico istituzionale aperto a tutte le voci degli scienziati che si occupano di Covid.

VINCENZI: INACCETTABILE BARILLARI CHE MOSTRA PISTOLA IN CONSIGLIO

“La notizia apparsa oggi sulla stampa dell’iniziativa del consigliere Barillari che all’interno degli uffici del Consiglio regionale mostra una pistola, della cui natura, vera o falsa, non sappiamo nulla, desta stupore, preoccupazione e sdegno. La sede istituzionale del Consiglio regionale non può essere il luogo dove si perpetrano queste azioni, pertanto esprimo la più ferma condanna per il gravissimo gesto. I dirigenti responsabili del Consiglio regionale sono stati incaricati di segnalare l’episodio alle autorità di polizia al fine di tutelare la pubblica sicurezza”. Così Marco Vincenzi, presidente del Consiglio regionale del Lazio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»