Potassio, magnesio e vitamina C importanti con il caldo

Caldo e afa opprimente, in questi casi è bene ricorrere a un integratore multivitaminico e multiminerale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

caldo_anzianiROMA – Estate è da sempre sinonimo di sole e pelle abbronzata, vacanze lontano dallo smog della città ed escursioni in posti incantevoli. Eppure, prima di arrivare a godersi davvero tutto questo, si passa attraverso giorni stressati non solo da una quotidianità frenetica ma anche dal caldo e dall’afa opprimente. Si trascura spesso l’equilibrio del proprio organismo, portandosi dietro spossatezza e affaticamento causati nei mesi più caldi dall’aumento della sudorazione che immediatamente fiacca il corpo e lascia senza energia. Con la calura estiva, infatti, questo meccanismo naturale che regola la giusta temperatura corporea può variare in modo significativo: se normalmente perdiamo in media tra i 500-900 ml di sudore al giorno, in estate questa quantità può anche più che triplicare, portando con sé effetti negativi. “Con il sudore non eliminiamo soltanto acqua, ma anche un quota importante di sali minerali, primi tra tutti potassio e magnesio. Questi elementi sono essenziali per garantire l’equilibrio salino nel nostro corpo, ma non è facile assumerli nella giusta quantità quando le condizioni ambientali e l’attività che si svolge ne favoriscono una perdita particolarmente abbondante – spiega Giorgio Donegani, Direttore scientifico della Fondazione Italiana per l’Educazione Alimentare– Per reintegrarli è utile assumere integratori specifici, la cui efficacia può essere potenziata ulteriormente in combinazione con altri nutrienti.

È il caso della vitamina C che, in abbinamento a questi minerali, ha un ruolo importante nel mantenere il normale metabolismo energetico e nel garantire all’organismo normali capacità di reazione e recupero dopo gli sforzi fisici”. Introdurre e integrare la giusta quantità di sali minerali è quindi fondamentale per tornare in forma. Ma come assumerli? In primis, attraverso un’alimentazione sana e bilanciata, ricca di frutta e verdura fresche di stagione. Questi alimenti contengono tutte le sostanze nutritive necessarie al nostro organismo, anche se a seconda dell’età, dello stile di vita e della stagione, l’apporto assunto attraverso il cibo potrebbe non bastare. In quest’ultimo caso si rivela utile un supplemento, un integratore da scegliere in base alle proprie esigenze e ai “segnali” inviati direttamente dal proprio corpo.

caldo

Impariamo a conoscerne alcuni: Spossatezza, stanchezza, affaticamento, astenia: sono i primi segnali di una possibile carenza di magnesio e vanno considerati come dei campanelli d’allarme per valutare l’opportunità di ricorrere a un’integrazione specifica che sia di sostegno alla dieta. Il magnesio è un minerale “multifunzione” che gioca un ruolo determinante nel garantire un normale metabolismo energetico e il funzionamento muscolare, cardiaco e del sistema nervoso. Il giusto supplemento in presenza di questi sintomi è un integratore salino che abbini magnesio, potassio e vitamina C. Insieme, questi elementi costituiscono un “antidoto anti-fatica” prezioso ed efficace; Crampi, sensazione di pesantezza e gonfiore dei tessuti, senso generale di poca tonicità: la comparsa di questi sintomi indica una momentanea carenza di potassio che interviene nei meccanismi di contrazione dei muscoli e nel mantenimento della normale funzione muscolare. In rapporto bilanciato con il sodio, il potassio aiuta a mantenere un regolare battito cardiaco e la pressione sanguigna, ed è inoltre indispensabile per il giusto funzionamento del tessuto nervoso.

Se in condizioni di temperatura normali la quantità di potassio espulsa con il sudore non incide drammaticamente sul bilancio complessivo, quando la sudorazione aumenta molto, le cose cambiano e non sempre la dieta basta a reintegrare le perdite. Anche in questo caso, la soluzione più indicata è un integratore salino di magnesio, potassio e vitamina C, il mix che contribuisce più velocemente a ristabilire l’equilibrio; Stanchezza causata da sforzi e stress fisici: è l’organismo che richiede un plus di energia per sostenere i ritmi a cui è sottoposto. In questi casi, sono particolarmente indicati gli integratori tonici, che risultano energizzanti grazie al loro apporto di aminoacidi e vitamine, in particolare del gruppo B e che aiutano l’organismo a ottimizzare la produzione di energia e a ristabilirsi più velocemente; Stress psicofisico, difficoltà di concentrazione, calo di attenzione, debolezza generalizzata: sono tutti sintomi che possono presentarsi in particolari periodi di ansia e pressione fisica o mentale, oppure in momenti legati a irregolarità nell’alimentazione e nello stile di vita in generale. In questi casi è l’equilibrio complessivo del corpo ad essere messo a dura prova ed è bene ricorrere a un integratore multivitaminico e multiminerale con fibre per sopperire alla carenze di più nutrienti essenziali, conclude la Fondazione Italiana per l’Educazione Alimentare.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»