NEWS:

Sima: “Pesante impatto della pandemia sulla salute degli adolescenti a lungo termine”

Il 6 e 7 Ottobre il Congresso per cercare soluzioni a problematiche in diverse realtà

Pubblicato:29-09-2023 16:59
Ultimo aggiornamento:29-09-2023 16:59
Autore:

sima
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – “Sono aumentate alcune problematiche adolescenziali durante e dopo la pandemia di Covid-19. L’impatto sulla salute fisica e mentale dei giovani ha sollevato nuove criticità nella gestione e nel controllo di condizioni inerenti lo sviluppo e il benessere degli adolescenti nel breve o nel lungo termine, richiedendo un’azione mirata e urgente attraverso approcci multidisciplinari”. A dirlo sono i medici della SIMA (Società Italiana di Medicina dell’Adolescenza), che si son dati appuntamento il 6 e 7 ottobre a Verona al 20esimo Congresso Nazionale della SIMA per approfondire il tema.

“Il nucleo del programma scientifico- spiega la SIMA- mira appunto ad aumentare la conoscenza delle problematiche fisiche e psicosociali emergenti, riconoscerne eziologia, evoluzione e comorbilità, individuare le migliori opzioni di prevenzione e trattamento, nonché le strategie più opportune di consulenza e sostegno”.

Il responsabile scientifico del congresso nazionale è il dottor Armando Grossi, attuale presidente SIMA, mentre la segreteria organizzativa è a cura di Rossella Gaudino, presidente entrante, e di Paolo Cavarzere. Si tratta di un’occasione di grande rilievo che vedrà il confronto dei massimi esperti nazionali sui temi inerenti questa peculiare fascia di età. I lavori si terranno presso l’Aula Magna “G. De Sandre” del Policlinico “G. B. Rossi”, Piazzale L.A. Scuro 10, Verona. La partecipazione è gratuita.


Saranno approfonditi le seguenti tematiche: la visione olistica dell’adolescente anche al di fuori degli aspetti strettamente clinici, le caratteristiche bio-sociali della Generazione Z, il rapporto con i social media, il bullismo/cyberbullismo, le dipendenze patologiche, il ruolo e la gestione dello sport, la transizione delle cure dal pediatra al medico dell’adulto, le malattie croniche, l’obesità, il cancro, i disturbi alimentari, la contraccezione e le malattie sessualmente trasmissibili, l’andrologia e la ginecologia in età adolescenziale, l’identità di genere.

Medici di diverse specialità e professionisti della salute di altre discipline quali psicologi, assistenti sociali, educatori, nutrizionisti e dietologi, esperti di fitness, sono invitati a partecipare e a contribuire ai lavori del congresso SIMA, scambiando esperienze e competenze, e cercando soluzioni alle difficoltà incontrate nelle diverse realtà che si occupano degli adolescenti. Si svolgeranno sessioni interattive, tavole rotonde e sessioni plenarie in cui gli esperti presenteranno le ultime novità in argomenti chiave. Infine, la presentazione di poster metterà in evidenza nuove idee di ricerca e spunti dall’area clinica, mentre il coinvolgimento dei giovani medici specializzandi arricchirà discussioni e dibattiti di nuovi fermenti ed energie.

ECCO IL PROGRAMMA

Dalle 10 alle 12 del giorno 6 ottobre si terrà la sessione istituzionale (non accreditata ai fini ECM) con l’Assemblea Generale dei Soci, la presentazione dei canditati per il rinnovo del direttivo, la discussione del bilancio a cura dello storico tesoriere Salvatore Chiavetta e si apriranno le votazioni. Alle 13.30 si inaugura il Congresso con la registrazione dei partecipanti e alle 14 il saluto delle autorità e l’introduzione ai lavori a cura del Presidente SIMA uscente, Armando Grossi.

La I Sessione, intitolata “Quando la medicina per gli adolescenti esce dagli ‘studi’‘, moderata da Rossella Gaudino e Armando Grossi, affronta temi a sfondo più psico-sociale, con le relazioni: “La SIMA incontra la scuola a Sorrento”, di Carlo Alfaro (14.30) e la presentazione del Concorso letterario “Le ali di carta: i Gabbiani”, a cura di Milena Brugnara e Irene Monge (14,45).

Dalle 15 ha inizio la II Sessione, “Comunicare con la generazione Z“, moderata da Anna Ogliari, Rosalba Trabalzini, Leonardo Zoccante, che contempla le relazioni: “Impatto della pandemia sull’adolescente“, a cura di Marco Colizzi (ore 15); “Social media nell’insorgenza dei DCA”, di Simonetta Marucci (15.20); “Bullismo/cyberbullismo”, a cura di Dina Di Giacomo (15.40); “Prevenzione delle dipendenze a partire dall’ infanzia-adolescenza” di Fabio Lugoboni (16).

La III Sessione della giornata, dal titolo “Lo sport come terapia“, moderata da Luca De Franciscis e Armando Grossi, vede protagoniste le relazioni di Gabriella Pozzobon alle 16.40 (“Lo sport che cura e intercetta”) e Ugo Giordano alle 17 con “Valutazione funzionale medico sportiva: cosa non trascurare“.

A conclusione dei lavori della giornata, alle 17.30, ci sarà l’interessante Tavola Rotonda (Non accreditata ai fini ECM) “Assistenza primaria dell’adolescente: chi è il medico più adatto?“, con l’intervento delle principali sigle nazionali impegnate nella cura degli adolescenti: SIMA, FIMP, SIMG, FIMMG, SIP, ACP.

La Giornata del 7 ottobre si apre alle 9 con la IV Sessione, “La cronicità nell’adolescente: recenti progressi nella terapia e nell’assistenza sanitaria”, moderata da Roberto Castello, Claudio Maffeis, nella quale si discuterà di: “Transizione: sfide ed esperienza acquisita in pneumologia” (Giuliana Ferrante) (alle 9); “SOS crescita in adolescenza e nella sindrome di Noonan” di Paolo Cavarzere (9.20); “Benessere dell’osso news” di Stefano Stagi (9.40); “Terapia dell’obesità in progress” di Graziano Grugni (10). Segue alle 10.30 la Lettura di Armando Grossi “L’adolescente con pregressa storia oncologica”. Dopo il coffee break, previsto per le 11, si riparte con la V Sessione, dedicata alle “Condizioni ad alta morbilità in adolescenza”.

Moderati da Francesca Darra, Rossella Gaudino, Virginia Vitale, discuteranno di: “Gioventù e Cancro: dalla diagnosi alla qualità di vita” Giuseppe Maria Milano con la relazione “Quando sospettare un tumore in adolescenza” (11.20) e Alessandro Cattonì con “La pubertà e la fertilità nell’adolescente con storia oncologica” (11.50); invece su “Disturbi della nutrizione e alimentazione” interverranno Claudia Banzato (12.30) con “Quando mangiare per l’adolescente non è più un piacere” e Mariasole Castellazzi, Rosa Bruna Dall’Agnola (12.50) con “Conoscere, raccontare e vincere i DCA”.

Dopo la visione dei poster e la pausa pranzo, si riprende con la VI e ultima Sessione, “Adolescenti, identità e sesso“, moderata da Serenella Castronuovo e Grazia Maria Ubertini, in cui relazioneranno: Rossana Di Paola (14.30) su “Le scelte contraccettive e MST“; Francesco Saverio Camoglio (14.50), su “Patologia di interesse andrologico nell’adolescente“; Giovanni Farello (15.10), con “Valutazione della salute mestruale in adolescenza“; Lorenzo Iughetti (15.30) con “Minori con Disforie di Genere“.
Alle 16 gran finale con il “TAKE HOME MESSAGE” e la premiazione del “miglior Poster”, a seguire alle 17 l’acclamazione del nuovo direttivo eletto.

Il Congresso è stato accreditato con 6,3 crediti, per 150 partecipanti, tra le seguenti figure professionali: Medico Chirurgo, Infermiere, Infermiere Pediatrico, Psicologo, Psicoterapeuta.
L’iscrizione è gratuita e potrà essere effettuata attraverso il sito del provider www.bibagroup.it: http://www.bibagroup.it/eventi-biba/, dal quale è possibile scaricare il programma che è anche qui allegato: https://www.medicinadelladolescenza.com/sima_3/wp-content/uploads/2023/09/XX-CONGRESSO-NAZIONALE-SIMA.pdf.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy