hamburger menu

Camorra, Cosentino assolto dall’accusa di collusione. Gelmini: “Vittima di processo politico”

"Dopo nove anni è difficile perfino gioire" afferma in una nota la capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati

Pubblicato:29-09-2020 19:20
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 19:58
Canale: Canali
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “L’assoluzione di Nicola Cosentino, la cui colpa principale a quanto pare e’ stata di essere un dirigente e parlamentare di Forza Italia, e’ un emblematico esempio di malfunzionamento della giustizia, di uso improprio della custodia cautelare e di creazione di veri e propri processi politici”. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

“La vita di un uomo- aggiunge- la sua carriera politica, i suoi affetti sono stati devastati dall’accusa di collusione con la camorra e dall’applicazione di una carcerazione preventiva per reati infamanti che non esistevano. Verrebbe da gioire, per Cosentino, per la sua famiglia, per la storia di Forza Italia, e per il fatto che, giustamente, la Camera all’epoca respinse la richiesta d’arresto per l’evidente fumus persecutionis di quella inchiesta“. “Dopo nove anni pero’- conclude Gelmini- e’ difficile perfino gioire, nella consapevolezza che niente e nessuno potra’ risarcire Nicola Cosentino e i suoi affetti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2020-12-17T19:58:13+01:00