Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Milano manifestanti No Green pass assalgono il gazebo del M5s

assalto_gazebo_m5s
Pesco: "Abbiamo subito un violento attacco, messa a rischio la nostra incolumità"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Ieri a Milano, nel corso del corteo No Green Pass, alcuni manifestanti hanno assalito un gazebo del Movimento 5 stelle in Darsena. “Mentre ero al banchetto per raccogliere le firme a sostegno della lista comunale del Movimento 5 Stelle e della candidata sindaca Layla Pavone, abbiamo subito un violento attacco che ha distrutto il nostro gazebo e i materiali, mettendo a rischio la nostra incolumità. Spero che i colpevoli vengano sanzionati, va bene esprimere il proprio dissenso, ma sempre nei limiti della non violenza”. Lo denuncia, in un post su Facebook, il senatore del Movimento 5 Stelle Daniele Pesco, presidente della commissione Bilancio di Palazzo Madama.

ASSALTO GAZEBO M5S MILANO, CONTE: “GESTO GRAVISSIMO, ANTIDEMOCRATICO

“A Milano hanno distrutto un gazebo del Movimento 5 Stelle dove si raccoglievano le firme per la presentazione della lista per l’elezione comunale. È un gesto gravissimo, profondamente antidemocratico. La risposta migliore che la comunità milanese può offrire è presentarsi” per “depositare una firma: una firma non solo per il Movimento 5 Stelle ma per l’affermazione dei valori che presiedono a una libera competizione democratica”. Così su Facebook Giuseppe Conte, presidente del Movimento 5 stelle.

SPERANZA: “SOLIDARIETÀ AL M5S”

“Aggredire chi fa politica in modo democratico e pacifico è inaccettabile. Le immagini dell’assalto al gazebo M5S a Milano sono terribili e non devono più ripetersi. A tutta la comunità del M5S va la mia solidarietà”. Così il Ministro della Salute, Roberto Speranza.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»