Fiamme da dieci giorni sulla Majella, bruciano i monti di Celestino V

Il primo rogo si è sviluppato a Passo San Leonardo il 19 agosto e ancora adesso le fiamme non accennano a diminuire
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
incendio_morrone_foto paolo di giovanni_twitter
Foto da Twitter @Paolo Di Giovanni

ROMA – Gli incendi stanno devastando il monte Morrone, nel parco nazionale della Majella, da ormai dieci giorni.

Il primo rogo si è sviluppato a Passo San Leonardo il 19 agosto e ancora adesso ardono i monti su cui si rifugiava Pietro Da Morrone, poi diventato Papa Celestino V.

LEGGI ANCHE Fiamme nel Parco Nazionale della Majella

Il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, ha dato oggi notizia che l’Aeroporto d’Abruzzo di Pescara  supporterà i quattro Canadair impegnati insieme all’elicottero Erikson nel tentativo di spegnere i roghi.

L’entità e la vastità delle aree boschive interessate dagli incendi che “non riescono ad essere domati dall’intervento congiunto dei due Canadair e dell’elicottero Erikson ha reso necessario l’ausilio di ulteriori mezzi aerei che sono stati inviati dal governo francese- ha scritto D’Alfonso su facebook-. Ai due Canadair della Protezione Civile italiana si sono quindi aggiunti due Canadair francesi. Le operazioni per sostenere l’impegno dei mezzi aerei che stanno cercando di spegnere gli incendi nei boschi e nei centri colpiti dalle fiamme proseguono incessantemente da giorni”.

La “Saga e gli altri enti dell’aeroporto, a fronte di questa grave emergenza regionale, sono impegnate nel dare totale assistenza e sostegno agli operatori che stanno lavorando a bordo dei Canadair, dell’elicottero Erikson e degli elicotteri dei Vigili del Fuoco dando priorità assoluta alle operazioni di volo, assistenza e rifornimento dei mezzi di soccorso rispetto alle attività commerciali che comunque proseguono nell’ambito della consueta programmazione settimanale dei voli”.

Sul Monte Morrone sono arrivati anche cinquanta alpini speciali dall’Aquila: fanno parte del Battaglione Vicenza, istituito per affrontare le emergenze nel Centro Italia.

 

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»