Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Mark Zuckerberg, corsetta davanti al Colosseo

Mr Facebook è nella Capitale "per un townhall Q&A con la nostra community". L'appuntamento è in programma alle ore 16 alla Luiss
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

zuckerberg_corre_colosseo

ROMA – Mark Zuckerberg, creatore e ceo di Facebook, di corsa tra le bellezze di Roma.

“E’ fantastico essere tornato a Roma- ha scritto in un post- Abbiamo iniziato la giornata con una corsa accanto al Circo Massimo e alla Casa di Augusto per arrivare fino al Colosseo. È sorprendente correre sulle strade della città che ha contribuito proprio alla loro invenzione”.

Mr Facebook è nella Capitale “per un townhall Q&A con la nostra community“. L’appuntamento è in programma alle ore 16 alla Luiss, in viale Romania. Per l’occasione l’ateneo è ‘blindato’. L’evento, quindi, si può seguire sul profilo Facebook di Mark Zuckerberg (https://www.facebook.com/zuck) o al link https://www.facebook.com/qawithmark.

“Roma è una città speciale per me- ha scritto ancora Zuckerberg- Ho studiato latino e storia classica per molti anni. Mi piace visitare le case dei miei personaggi storici preferiti, come Cesare Augusto, che ha creato la Pax romana – 200 anni di pace nel mondo. Amo Roma così tanto che Priscilla e io l’abbiamo scelta per la nostra luna di miele dopo esserci sposati”. E oggi Mr Facebook è di nuovo nella Capitale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»