Rapporto Anci-Conai sui rifiuti, Bacoli Comune più virtuoso

"Il modello di Bacoli è un esempio per tutto il Sud che deve essere esportato". commenta il sindaco di Bacoli (Napoli), Josi Gerardo Della Ragione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sono 11 i Comuni italiani premiati oggi, durante la presentazione del V rapporto Anci-Conai su raccolta differenziata e avvio al riciclo dei rifiuti, per aver centrato con sei anni di anticipo l’obiettivo fissato dall’Unione Europea per il 2020 del 50% di rifiuti avviati al riciclo.

premiazione sindaco bacoli

Tra i 3.141 comuni che nel 2014 hanno già raggiunto questo obiettivo, Anci e Conai hanno deciso di premiare le 9 migliori ‘new entry’, divise per fasce di abitanti. In testa c’è Bacoli, piccolo comune in provincia di Napoli tra i 25 e i 50 mila abitanti, che ha raggiunto il 77,83% di rifiuti avviati al riciclo, l’87,9% di raccolta differenziata e una diminuzione del -0,136 tCO2eq/t. Seguono, in questa categoria, Mantova e San Giovanni in Persiceto.

Novità di quest’anno, sono stati presi in considerazione anche i dati delle città metropolitane. La più virtuosa è Milano, con il 55,26% di rifiuti avviati al riciclo, il 54,8% di raccolta differenziata e una diminuzione del -0,174 tCO2eq/t. Segue Torino, con il 50,50% di rifiuti avviati al riciclo, il 50,53% di raccolta differenziata e una diminuzione del -0,190 tCO2eq/t.

Parma spicca come il primo comune con più di 100mila abitanti ad essere entrato nel 2014 nella classifica dei +50%, con il 64,15% di rifiuti avviati al riciclo, il 61,60% di raccolta differenziata e una diminuzione del -0,184 tCO2eq/t. Dopo di lei altre due città dell’Emilia Romagna, Modena e Ravenna. Tra i comuni medi, dai 50 ai 100mila abitanti, il migliore è Fano, che registra un avvio al riciclo dei rifiuti nel 67,91% dei casi, il 72,78% di raccolta differenziata e una diminuzione del -0,164 tCO2eq/t. A seguire un comune del Sud, ancora in Campania, Pozzuoli, e uno del Lazio, Guidonia di Montecelio.

SINDACO BACOLI (NA): SIAMO MODELLO DEL SUD DA ESPORTARE – “Il modello di Bacoli è un esempio per tutto il Sud che deve essere esportato”. Il sindaco di Bacoli (Napoli), Josi Gerardo Della Ragione, commenta così i dati presentati nel V rapporto Anci-Conai su raccolta differenziata e avvio al riciclo dei rifiuti, che vede il suo Comune al primo posto tra le ‘new entry’ nella lista delle città che avviano al riciclo più del 50% dei rifiuti, secondo quanto fissato dall’Unione europea per il 2020. Sul ritardo del Sud, “la colpa non è mai stata della popolazione, che è sempre stata pronta a questo tipo di modello- spiega il sindaco- ma gli amministratori sono stati poco sensibili in passato”. La ricetta che propone, oggi, è “meno discariche, meno inceneritori e più raccolta differenziata”. E sulla possibilità per la Campania di raggiungere l’obiettivo UE 2020, “non so se lo raggiungeremo, credo di sì- conclude Dalla Ragione- però sicuramente nel 2014 abbiamo raggiunto un obiettivo importante, che deve essere un punto di inizio e non un punto di arrivo”. (Video in abbonamento)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»