Zingaretti: “Un nuovo lockdown? Se non rispettiamo le regole andiamo a finire lì”

Il segretario del Pd non esclude la possibilità di un nuovo lockdown. E invita tutti gli over 60 a vaccinarsi contro l'influenza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Si sentirebbe di escludere un nuovo lockdown? “No, no, io non escludo nulla. Se non rispettiamo le regole andiamo a finire lì“. Così il segretario del Pd Nicola Zingaretti, intervistato a Riparte l’Italia. Zingaretti osserva che “si può costruire un equivoco e cioè che riprendere a vivere significa rimuovere le precauzioni. È esattamente l’opposto: se vogliamo riprendere a vivere dobbiamo farlo con le precauzioni. La curva è stata tenuta a bada dalle regole e dal lockdown, non dalla magia o dal fatto che il virus era scomparso come qualcuno ha sostenuto”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Ricciardi: “Imbecille chi dice che è tutto finito, fa un danno enorme”

“OVER 60 FACCIANO TUTTI VACCINO ANTINFLUENZALE”

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti invita “tutti gli over 60 a farsi il vaccino per l’influenza. Io nella mia regione l’ho messo obbligatorio” dice Zingaretti perchè, sottolinea, “avere la coscienza del virus al primo grado di febbre permette una diagnosi precoce del Covid. Parlo io che me ne sono accorto proprio per questo motivo”.

“Avevo fatto il vaccino antinfluenzale e avevo la febbre: non era possibile. E probabilmente il primo o secondo giorno di infezione me ne sono accorto“.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

26 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»