Referendum, Zingaretti vota sì e rilancia sulla legge elettorale

Per il segretario dem una nuova legge elettorale è prioritaria. Della Vedova lo sfida a un confronto, Salvini: "Le priorità sono altre"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Sosteniamo da sempre la riduzione del numero dei parlamentari. Per anni abbiamo presentato proposte di legge su questo. Per votare Si’ e far nascere il Governo abbiamo chiesto modifiche ai regolamenti parlamentari e una nuova legge elettorale, per scongiurare rischi di distorsioni nella rappresentanza e tutelare adeguatamente i territori, il pluralismo e le minoranze. Tutta la maggioranza ha sottoscritto questo accordo, ora faccio un appello affinche’ sia onorato”. Lo scrive su facebook Nicola Zingaretti, che rilancia una sua intervista al ‘Corriere della sera’ in cui sottolinea che approvare ora la riforma elettorale almeno in un ramo del Parlamento non e’ impossibile.

“Se c’e’ la volonta’ politica si puo’ fare molto- spiega-. Quando si parla di democrazia e istituzioni tutti i momenti sono buoni. Naturalmente accanto a questo c’e’ la priorita’ del lavoro, della scuola, della crescita. Questo permetterebbe anche di interloquire con i tanti dubbi e le perplessita’ che stanno crescendo, soprattutto in riferimento ad una insopportabile campagna all’insegna dell’anti politica. Naturalmente il Si’ va considerato solo un primo passo, in se’ insufficiente, di una riforma complessiva del bicameralismo e dell’insieme dell’attivita’ legislativa. Nel pieno rispetto dell’autonomia di coscienza di ciascun cittadino, mi impegno a costruire le condizioni piu’ ragionevoli alla scelta del Si’ al Referendum”.

DELLA VEDOVA A ZINGARETTI: ORA L. ELETTORALE? NO, TROPPO TARDI

“Per arginare i danni del taglio grillino dei parlamentari, approvare una legge elettorale proporzionale in una Camera? Per me No. Troppo tardi e (soprattutto) troppo poco. Caro Zingaretti, ti propongo un confronto pubblico sul #Referendum, anche online. Lo facciamo? #IoVotoNO”. Lo scrive su twitter Benedetto Della vedova (Piu’ Europa).

SALVINI: PER ZINGARETTI È PRIORITÀ, PER LA LEGA NO

“Per il segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti, la priorita’ per l’Italia, per Salerno, per la Campania, per i lavoratori e’ la legge elettorale”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini da Salerno per inaugurare la nuova sede della Lega.

“Le priorita’ per la Lega- aggiunge- sono tre: stop alle tasse fino al 31 dicembre; stop agli sbarchi all’infinito; riapertura delle scuole in sicurezza”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

26 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»